5) Maggio 1992

Locuzioni interiori ricevute durante un'adorazione eucaristica notturna …:

 

“Gesù benedice le suore … di … e resta sempre accanto a loro con tanto Divino Amore.

Esse sono tenute prigioniere dall’Amore: non sono le inferriate a rinchiuderle, ma è l’Amore! Fuori del monastero queste anime belle troverebbero solamente angoscia e morte, e sarebbero come sperdute. Dio, che le ha chiamate qui a servirLo e ad adorarLo in perpetuo, completerà ciò che il Suo Amore ha disposto per ciascuna di loro. Le attende la ricompensa promessa alle vergini vigilanti e caste. Amen!”

 

Chiedo a Gesù in merito ad una famiglia in difficoltà …:

 

“Cara anima, ... è sotto la Mia specialissima protezione, è sotto le Mie ali. Su di lui c’è un Mio progetto che viene tremendamente ostacolato dal nemico delle anime. Ti chiedo preghiere per lui e per la sua famiglia, molto provata dalla sofferenza interiore. LA CONVERSIONE TOTALE A ME, ALLA VITA DEL CIELO, E’ LA MEDICINA CONTRO OGNI INSIDIA ED OGNI MALE.”

 

"Signore Gesù, mi vorresti dire qualcosa sullo stato vittimale?"

 

“Pratica bene ciò che ti ho già spiegato e, soprattutto, resisti alle passioni mondane. Il tuo cuore si chiuda al mondo e si apra alle delizie dell’interiore Regno dei cuori che vivono in Me e per Me.

Non lamentarti, o anima, per le distrazioni che sovente riscontri nella tua orazione: servono per mantenerti umile e piccola; sii, nello stesso tempo, grande nella fede e nell’amore. Non respingere nessuno dei Miei desideri; sentiti sempre accompagnata dagli Angeli e, soprattutto, dalla Mia Divina Grazia. Amen!”

 

“O anima, come Mi consoli stando qui con Me, mentre la maggior parte dei Miei giovani figli si dà al divertimento sfrenato e alla lussuria del corpo, dimenticandosi totalmente di Me e della eterna vita che Io ho loro aperto con la Mia Resurrezione!

Supplisci tu, cara figlia, a queste mancanze d’amore e, più ancora, oltraggi … Non giova a nulla per molte anime - TROPPE - l’opera della Redenzione! Se tu conoscessi, o anima, lo strazio del Mio Cuore e del Cuore Immacolato di Mia Madre Maria per ogni anima che va all’Inferno, oh! come saresti sempre in ginocchio a pregarMi per la loro conversione ed a consolarMi per questa eterna agonia che, appunto, Mi è causata dalla perdita delle anime dei Miei cari figli.

Ora vai in pace e prega, prega, prega col cuore! Amen.”

 

Qui terminano le sante parole confidatemi in quella notte di grazia.

 

“Lo stato vittimale presuppone un grande amore, un’immensa carità verso il tuo prossimo.

Tu, infatti, o anima, non devi pagare per i peccati veniali che i giusti in cammino, le anime a Me fedeli, pur commettono, bensì per i sacrilegi, bestemmie, impurità dei Miei figli colpevoli, specialmente di coloro che da molto tempo vivono nel peccato mortale: pregare e patire. Pregare col cuore, in ginocchio, con la faccia a terra, nel più grande nascondimento; patire le sofferenze quotidiane con fede e rassegnazione, ed offrire te stessa come piccola ostia al Padre.

 

Un Messaggio per due sposi cristiani:

 

... ed ... sono due dei Miei cari figli che satana vuole traviare e portare a perdizione, facendo loro profanare il santuario della famiglia. Che essi Mi preghino, ed allora Io donerò loro tutta la forza necessaria per combattere le diaboliche insidie.

 

Figlia Mia diletta, tu Mi sei di grande consolazione perché, piano piano, stai diventando un’anima che sta sempre in preghiera, ossia dispone ogni sua azione esteriore secondo la Mia Santissima Volontà.

Il Mio Cuore Santissimo brucia d’Amore per te e per tutti i Miei adorati figli … quanto ho a cuore la vostra sorte eterna!...”

A questo punto, per la prima volta, ho sentito nel mio cuore una voce femminile, di Mamma e di Regina:

 

Spade acute Mi trafiggono il Cuore, figlia Mia. I tuoi fratelli degeneri si sono staccati dal Mio seno materno e seguono la via della rovina eterna. Consola Me e il Mio Figlio Divino, o anima, con la pratica costante di tutte le virtù … sii anche tu una vergine vigilante!

Il Mio Divin Figlio Gesù vuole espandere la Sua Misericordia sul mondo intero …, ma perché il Suo progetto si realizzi appieno, è necessario che i Suoi Messaggi vengano diffusi fra tutti i Nostri figli.

Oh, figlia Mia, guardaMi, imitaMi, soprattutto nell’umiltà e nella carità: figlia Mia, la carità è benigna e si adatta.

Il Mio Figlio Gesù ti benedice; Noi restiamo sempre accanto a te; coraggio, figliola, Noi combattiamo con te …”

 

“La Mia pace a te, o figlia.

Consola la tua Madre che geme per voi, Suoi figli. Amen.”

 

“Figlia Mia, Noi abbiamo posato lo sguardo su di te fin dall’eternità e dall’eternità ti amiamo. Tutte le anime, ancor prima di esistere, sono già nel Cuore della Santissima Trinità …”

 

“O dolce anima, figlia Mia, dì a … che, d’ora in poi, egli si trova sotto le Mie ali, in un rifugio sicuro, al riparo dai nemici della sua anima sacerdotale.

E’ Mio grande desiderio che i Messaggi che ti ho dato e ti darò siano diffusi … Se Io Mi comunico a te, piccola anima, è perché il Mio Sacratissimo Cuore ha un progetto su di te … Amen.

Le vittime per amor Mio scompaiono davanti a se stesse ed al mondo, ed obbediscono in ogni cosa agli ordini o raccomandazioni buone di chicchessia. Scompaiono: muoiono ai loro desideri ed ai loro gusti personali e ricercano solo la Mia Santissima e Divinissima Volontà, in tutto.

Anima cara, non temere, che la natura non avrà sempre prevalenza sulla Grazia in te! Sii ferma nei tuoi propositi, ed allora Io ti porterò in dono un sostegno duraturo, eterno.

La Mia Madre Santa sorride dal Cielo a voi, Suoi fedeli figli, e vi benedice. ConsolaLa, segui la Grazia! Gli sbagli che ormai hai commesso … gettali tutti nella Fornace ardentissima del Mio Cuore Eucaristico! Amen.”

 

“Le anime Mie amanti non perdono mai il dominio di se stesse con atti d’impazienza o gesti inadatti e che non si convengono ad esseri spirituali. Amen.”

 

“Figlia Mia, consolaMi, come ti esorta persino il Mio Divin Figlio. Amen.

Io amo di immenso amore materno tutti i Miei figli: quelli del Cielo, i figli che penano temporaneamente nel Purgatorio e voi figli Miei - nati dal Costato trafitto di Mio Figlio Gesù - che siete ancora in cammino sulla terra.

Da’ gloria a Dio - l’unico vero Eterno Signore - con la preghiera del Santo Rosario; a Noi in Cielo questa devozione è molto gradita, perché è la preghiera delle anime semplici, delle anime fanciulle. Recita spesso la Santa Corona, col cuore, per ogni buona intenzione spirituale e materiale, ed in tutto Io ti esaudirò (sottintendi: se quanto si chiede è conforme al Santo Volere di Dio).
Io intercedo senza sosta al trono di Mio Figlio Gesù, del Padre e dello Spirito Santo. Amen!”

Chiedo il dono del nascondimento perpetuo nel Cuore Santissimo di Gesù …:

 

“Ecco il Cuore del Mio Divin Figlio (nota: la Santissima Eucaristia) … guardaLo, figlia mia … Questo Cuore vi ama così tanto da offrirsi ogni giorno su tutti gli altari del mondo, dove viene celebrata la Santa Messa. Ed Io, cara figlia, sono ogni volta al Suo fianco, come lo fui, Madre Addolorata, sul Calvario.

GESU’, IL MIO SIGNORE - MIO PADRE, MIO FIGLIO, MIO SPOSO - BRAMA ARDENTEMENTE CHE, ATTRAVERSO LA DIFFUSIONE DI QUESTI SUOI MESSAGGI, SI FORMINO PICCOLI GRUPPI DI ANIME VITTIME.

Pesa troppo la mano della Divina Giustizia sul mondo e Noi non possiamo più reggerla a lungo. I tempi in cui vivi, figlia Mia carissima, sono gravi e funesti e, se gli uomini non si convertiranno, si danneranno per l’eternità … non valgono dunque a nulla gli Appelli che, insistentemente, Gesù ed Io rivolgiamo alla terra, in vari luoghi e con diverse modalità?

Ascolta il Mio Divin Figlio, o anima bella; procura di non sviare da nessuno dei Suoi santi desideri. Amen.”

 

“Figlia Mia, Io veglio sempre su tutti voi, Miei figli; sii tu sempre unita a Me nella comunione dei santi. Io ti dono la pienezza della pace; amen. Ti benedico in ogni tua buona decisione, in ogni tuo atto verso di Me per consolarMi e lenirMi il dolore che attanaglia il Mio Divin Cuore.

Vai in pace! Amen.”

 

“Figlia Mia, è la tua celeste Madre che a te si comunica internamente.

Gesù ed Io desideriamo ringraziarvi, cari figli, per come avete cominciato la diffusione dei santi Messaggi del Mio Divin Figliolo. Coraggio, figli Miei diletti, proseguite sulla strada della verità, della pace, dell’amore e della Grazia Santificante.

Desidero dire … che, quale potente e celeste Mamma, Io tengo tutti i Miei figliolini  sotto il Mio manto materno ed immacolato; specialmente tengo più stretti al Mio Cuore purissimo i più bisognosi di questo sostegno dal Cielo. Amen.

La Mia materna benedizione è su tutti voi, Miei diletti figli in cammino sulla terra.

Vai in pace!”

 

“O anima, Mia amata figlia, Io ti dono la pace e la pienezza del Mio Divino Amore, affinché tu possa perseverare con forza e costanza nel cammino di luce che hai intrapreso … Io ti domando ora un dolore ed una sofferenza sublimati ed offerti a Me per la salvezza del mondo … lo vuoi anche tu, figlia Mia?”

 

“Anima cara, Mia consolazione, Mio gaudio in questa notte (nota: tra il sabato e la domenica) nella quale tanti Miei giovani figli si perdono dietro a vani piaceri, resta in ginocchio a pregarMi col cuore.

O anima, togliMi queste spine acutissime che Mi trafiggono il Cuore, facendoLo abbondantemente sanguinare! Tu devi, o vittima d’amore, riparare per ogni vizio dei tuoi fratelli e sorelle, ed in questo periodo ti domando l’espiazione delle colpe dei tuoi coetanei. Opponi ad ogni singolo vizio la virtù  contraria. Il mondo è invaso dalla lussuria? Tu pratica la verginità … Il mondo è insaziabile di piaceri carnali e di golosità? Tu mortificati in tutto. Avrei molto piacere che tu, figlia Mia, domani ti mortificassi molto nel guardare, anche le cose lecite e belle che Io, nella Mia immensa Sapienza, ho creato. Il  mondo è pigro, pusillanime, ozioso? Tu fai ogni cosa con grande fervore ed annuncia con le opere la tua fede in Me.

Quest’Opera è nelle Mie Mani, figlia Mia diletta, angelo Mio, e nessuno potrà mai distruggerla. Siate docili ma decisi, o voi, figli Miei ai quali ho affidato questo compito di salvezza e riparazione. Amen.
Ti benedico, resta nella pace.”

“Figlia Mia diletta, ti ringrazio per l’amore e la devozione che porti al Mio Figlio Gesù ed a Me. Noi siamo molto consolati da te che ti sei offerta vittima sull’altare del Cuore di Dio! Amen.”

 

“Vieni, o anima Mia diletta! Gettati con tutta te stessa in questa Fornace ardentissima (nota: cioè il Sacro Cuore di Gesù) e pregusta le delizie del Regno dei Cieli! Lascia che il Regno della Luce, il Regno dei Cuori Santissimi di Maria, Mia Santissima Madre, ed il Mio dimori in te, o piccola anima! Abbandonati totalmente nei più profondi recessi del Mio Divin Cuore ...

Anima, ti benedico!”

 

"O Mia … bambina, piccola anima in cammino, non ti curare di nulla che non sia Io e le Mie realtà eterne. Prendi la croce su di te, piccola figlia Mia, e seguiMi.

Stamani, tanti innocenti cuori Mi hanno ricevuto nel Pane Vivo che Io sono (nota: durante la Santa Messa della Prima Comunione) … resti il tuo cuore sempre pulito, semplice, amabile ed ospitale per Me.

Io vengo a te, o anima, figlia Mia che amo … e ti riempio con ogni grazia spirituale, ti dono la pace vera, ti nutro … Lascia, o anima …, che il Mio Divino Amore ti inondi e sommerga la povertà e piccolezza del tuo io con la Mia immensità e purezza.

Lascia che Io ed il Padre Mio col Santo Spirito prendiamo fissa dimora in te.

Anima cara, ricorda anche che Io, nella Mia immensa Bontà, ti ho posto al fianco un Angelo protettore: invocalo più spesso, conversa con lui, dagli gioia nel vedere che il compito che Io gli ho assegnato viene portato a compimento in te, o piccola Mia! Amen."

 

“Bambina Mia …, guarda il Mio Cuore di Madre che è straziato da voi, Miei figli lontani ed irriconoscenti per l’amore immenso che vi porto!

Figlia Mia, Mio Figlio Gesù ed Io esultiamo col Cielo tutto nel vedere nascere questa piccola pianticella, che presto diverrà un albero rigoglioso nel giardino della Santa Chiesa di Dio. Questa Opera di amore e di santità, per crescere secondo il Volere di Dio, necessita per sue fondamenta di anime vittime generose. Figlia Mia diletta, dì a tua sorella … che tu e lei dovete essere le prime due vittime incruente a servizio di quest’Opera. Ripetete insieme: "Fiat Voluntas Tua!". Offritevi come piccole pecorelle innocenti al fianco di Mio Figlio, Divino Agnello senza macchia, Sposo amabilissimo delle anime, vostro Re.

Figlia Mia, Io che sono la tua Mamma Celeste, ti prego di obbedire in tutto a coloro che hai accanto e, soprattutto, di abbandonarti fiduciosa alle disposizioni di Mio figlio …, tuo direttore spirituale.

ConsolaMi, figlia Mia, tanto amata dal Mio Figlio Divino e da Me, Mamma Immacolata … prega, figlia Mia, prega col cuore.

Ti dono la Mia materna benedizione. Amen.”


Sulla via del ritorno, in auto con la già menzionata mia amica, odo nel mio cuore:

 

“Adesso io ti voglio parlare, o anima cara!

Questo silenzio nel quale voi trascorrete questo breve viaggio fa gioire noi Angeli nel Cielo. Gustate, assaporate, inebriatevi nei vostri cuori con le parole di Gesù Nostro Signore e della nostra Regina Maria Santissima.

Io ti amo, o anima mia protetta! Tu sei una bambina nello spirito e più proseguirai il tuo cammino di vita e più dovrai diventare piccola come un pargolo innocente. Io ho avuto da Dio la missione di guidarti e di proteggerti ovunque e sempre.

Nei prossimi giorni, io, su comando del Signore, ti istruirò su nozioni fondamentali per lo stato vittimale e farò penetrare il tuo spirito nelle profondità del Cuore di Gesù, nostro Signore e nostro Re.

Io veglio sempre su di te, piccola bambina. Sii santa, piano piano, perché Dio è Santo. Amen.

Vai in pace!”

 

Locuzioni interiori ricevute durante un'adorazione eucaristica notturna, dopo la Santa Confessione …:

 

“Aspetta, o anima, prima di recitare il Santo Rosario; ascolta ciò che ho da dirti.

Mia protetta, come avevo promesso, sono qui a spiegarti in che modo tu debba offrirti vittima, piccola ostia al Padre. Sii umile in ogni situazione e rinnega sempre te stessa, specialmente quando il tuo prossimo stoltamente ti esalta, dimenticando che sarebbe doveroso ringraziare il Creatore che solo elargisce ogni dono perfetto.

Riguardo al caro tuo padre spirituale, si ricordi che sta nelle profondità del Cuore del nostro Dio, il Quale, se trova adeguata corrispondenza, compie meraviglie nelle anime.

Io che sono il tuo Angelo ti rimprovero stasera, perché sei poco raccolta.

Quando preghi chiudi gli occhi, o anima cara, se ti è possibile; entra nel profondo del tuo cuore: qui troverai il Signore Gesù. LasciaLo a dimorare nella tua piccola casa! Egli è l’Ospite dell’anima in Grazia di Dio. Conversa con Lui, come faresti col più grande amico, col tuo Divino Sposo. ParlaGli, consolaLo, metti nel Suo Sacratissimo Cuore tutto ciò che ti pesa ed ascolta ciò che Lui Stesso ti dice: “Vieni a Me, o anima affaticata ed oppressa, ed Io ti ristorerò! Amen.”.

Anima, ricorda che io sono sempre al tuo fianco: non fare nulla che mi mortifichi. Io sono un Santo Angelo ed amo, in obbedienza al mio Dio e Signore, le cose pure e sante.

Stai nella pace! Amen.”

 

“Cara figlia Mia, è la tua Santissima Madre che ti parla al cuore.

Tu sei vergine, figlia Mia cara e consolante fra tante spade che Mi affliggono, ma … lo devi essere nello spirito.

Il Mio Divin Figlio sorride dal Cielo al Suo servo e ministro …, a te e a tutti i tuoi cari.

 

Un Messaggio ad un sacerdote:

 

Figlio Mio,… stai a riposare sul Cuore della tua Madre Celeste qual Io sono e getta tutti i tuoi quotidiani affanni nel Mio Cuore Immacolato.

 

Io sono la vostra vera Mamma e voglio per ciascuno di voi il bene, il sommo bene, che consiste nella Santità di vita, nella piena libertà dei figli di Dio.

La Mia materna benedizione è su di te e sui tuoi fratelli e sorelle qui presenti, che hanno vero spirito di adorazione a Mio Figlio Gesù, realmente presente nel Santissimo Sacramento. Amen.”

“Figlia Mia, è la tua celeste Mamma che ti parla al cuore …

Figliola, la tua Mamma ti ammonisce: sii pronta a subire persecuzioni a causa del progetto del Mio Divin Figlio, poiché, quando tutta la verità sarà manifestata, tu sarai oggetto di scherno da parte dei Miei figli che sono nelle tenebre del peccato e dell’inganno.

La tua celeste Madre ti benedice.”

 

“Figlia Mia diletta, è il tuo Dio e Signore che a te si comunica.

Io veglio sempre sui tuoi passi e ti dono la pace. O vittima d’amore per amor Mio e per la salute eterna delle anime, consuma la tua offerta nella pace e serenità profonda del cuore!

Io t’amo tanto e non permetterò mai che le porte degli inferi prevalgano contro la Mia Chiesa, e neppure contro di te. Io oggi ti costituisco torre inaccessibile alle diaboliche insidie. Questo significa che se tu, o anima, resti unita a Me nella preghiera interiore, Io ti donerò tanta luce per scorgere gli inganni satanici e le occasioni di peccato. Sii tu come una torre candida, come un piccolo santuario d’oro puro, nel quale Io ami dimorare per sempre.

 

Un Messaggio per una cristiana, sposa e madre:

 

Dì alla Mia cara figlia … che Io la sostengo in modo particolare in questi momenti. Desidero che ella abbia pace perfetta, perché Io sono il Dio della Gioia e non dell’angoscia e della disperazione.

 

Cari figli, molto sono diverse le tenebre dalla vera Luce! Io non lascerò che voi vi traviate: vi amo, figli Miei!

Vai in pace, Sabrina, e prega i Santi Vespri col cuore. Ti amo, o anima. Amen.”

 

Chiedo a Gesù di farmi capire la mia vocazione nella vita …:

 

“A suo tempo, o anima, ogni cosa a suo tempo. Ora occupati solo nel fare sempre la Mia Santissima Volontà: nel ricercare ogni bene e fuggire ogni male, ogni peccato. Sii una vittima pura: più tu sarai purificata dai peccati, più l’offerta Mi sarà gradita.

 

Un Messaggio per un sacerdote:


Ringrazia il Mio servo e figlio … per aver ricordato, durante la Santa Messa, le anime del Purgatorio, che ho tanto care e che desidero presto abbracciare e tenere per l’eternità nella Mia visione beatifica.

… figlio Mio diletto, Io ti affido tutte le anime che da te vengono per la direzione e paternità spirituale: esse sono i tuoi figli e le tue figlie, e tu sei corresponsabile del loro avanzamento nelle vie dello Spirito …

 

Cari figlioli Miei,… pregateMi col cuore ed Io vi colmerò con i sette santi doni del Mio Spirito.

Convertitevi dalla vostra condotta malvagia! Oh, se voi, Mie creature, comprendeste cos’è l’eternità, cos’è l’Inferno! Persino nella Mia Chiesa ci sono dei pastori e dei teologi che insegnano ai Miei fedeli che l’Inferno non esiste!

Guardate poi alla casa del Padre Mio e Padre vostro … cos’è dunque qualche presente tribolazione, se paragonata alla gloria futura? Figli Miei, non lasciatevi scoraggiare dalle idee del mondo che vogliono dissuadervi ad abbandonare la vera Fede in Me e nel Mio Regno eterno! Siate vigilanti contro le tentazioni d’ogni specie e, soprattutto, non peccate d’impurità, giacché questa colpa è una di quelle che maggiormente Mi stanno in abominio. Non vogliate temere però il Mio Santo Giudizio come fanno i servi coi loro padroni, perché voi siete i figli ed Io il Padre vostro pieno d’Amore e di Compassione e lento all’Ira.

Pregate, dunque, il Mio Sacratissimo Cuore ad aver misericordia di voi. PREGATEMI COSI’:


O Divinissimo Cuore di Gesù,  nostro Dio e Maestro, che Sacramentato Te ne stai giorno e notte ad aspettare la consolazione dei Tuoi figli, ecco che io quest’oggi sono qui innanzi a Te prostrato con veri e forti sentimenti di fede, di speranza e di carità per Te, con Te ed in Te.

Ti offro questa adorazione per riparare le bestemmie, ingiurie, ingratitudini, abomini e scandali che, da ogni parte, vengono a ferire il Tuo Sacratissimo Cuore.

Te l’offro, inoltre, per le Sante Anime del Purgatorio, affinché esse, specialmente quelle più abbandonate e senza suffragi, vengano presto in Cielo da Te, per gioire in eterno.

Io, da parte mia, prometto solennemente di fuggire le occasioni prossime di peccato e di impegnarmi attivamente in un’autentica e santa vita cristiana. Tutto ciò che sono e posseggo lo pongo, con sentimenti di profonda fiducia e gratitudine, nel Tuo tenerissimo Cuore. Giacché, Buon Gesù, io prometto di occuparmi delle cose Tue e della Tua maggior gloria, Tu, Te ne supplico, curati di me e dei miei affetti; cura, in modo speciale, la mia anima macchiata dal peccato: purificala e rendila degna di stare a Te dinanzi per i secoli eterni. Amen.

 

E’ Mio grande desiderio che questo Messaggio sia scritto per l’adorazione notturna di giovedì prossimo, affinché i Miei cari figli comincino a comprendere una parte, almeno, dell’Amore che Io porto loro.

Vai in pace, figlia Mia. Ti benedico e resto sempre in te col Mio Divino Spirito. Amen.”

 

“Figlia Mia, vai a confessarti ora e lasciati lavare dal Sangue Preziosissimo di Mio Figlio Gesù. Immergiti in questo bagno spirituale ed escine candida e con fermi propositi di rinnovamento di vita.

Cari figli, Io che sono la vostra Madre desidero che vi accostiate più frequentemente e con maggiore compunzione del cuore al Santissimo Lavacro delle anime. Amen.”

 

Un Messaggio della Beata Vergine Maria ad un sacerdote:

 

“… figlio Mio prediletto, essendo tu sacerdote di Mio Figlio Gesù, santificati. Guarda al dovere d’amore d’ogni momento  e riempi le tue giornate col Fuoco del Divino Spirito: Esso si deve espandere da te sulle anime, attraverso la predicazione e l’apostolato del Sacro Cuore. Dai alle povere anime disperse, figlio Mio caro, nuova speranza, nuova vita mediante la Santa Assoluzione. Dai ai Miei figliolini il Mio Divin Figlio nelle Specie Eucaristiche.

Io desidero che anche i fedeli che qui si radunano in adorazione si consacrino, per mezzo del Mio Cuore Immacolato, al Sacro Cuore di Mio Figlio Gesù.


Ora canta, figlia Mia!” (nota: infatti, l’assemblea ha appena iniziato a cantare)

 

“Le Mie spose sulla terra sono a Me simili, sono crocifisse, o nel corpo oppure, nel nascondimento, nello spirito. Le Mie spose devono essere martorizzate come Me, devono subire supplizi interiori inenarrabili; devono nel loro cuore essere ferite e trapassate da un’acuta spada: tutto ciò ti deve avvenire per poterti chiamare la Mia diletta, bambina Mia.

Se tu fossi del mondo, o anima, il mondo certo ti amerebbe e ti esalterebbe, ma tu sei una Mia creatura, una figlia della Luce, ed allora il demonio ed il mondo ti muovono assidua guerra. Combatti con le armi della preghiera interiore e continua, specialmente la Santa Corona, e con la fede ferma che sempre ti faccia trasfigurare ogni cosa. Contempla infine la Mia dolorosissima Passione, così come il Mio Santo Spirito ha suggerito al Mio figlio …; desidero che anche tua sorella … si associ a questo genere di meditazione col cuore.

Ti amo, o anima, e ti parlerò interiormente anche domenica a Piacenza.

Sii docile al Mio Spirito di Amore e di Santità.

Ti benedico: resta nella Mia pace.”

 

Un Messaggio ad un sacerdote:

 

“Chiami i Miei figli più lontani al Santo Banchetto, dopo che essi si siano purificati nel Mio Sangue … li amo tanto i poveri peccatori!!

Vai in pace. Amen!”

 

“O anima! Conserva la pace perfetta nel tuo piccolo … cuore di bambina e non lasciare che nulla ti turbi interiormente. Chiudi il tuo cuore ai rumori esterni ed aprilo a Me, tuo Cristo e Salvatore, che sto per venire in te. AccogliMi con animo pieno di gratitudine ed amore per i doni che ti elargisco in questo tempo.

OffriMi questo Santissimo Sacrificio per la conversione dei poveri peccatori e perché la Mia Santissima Volontà si compia sempre in modo perfetto: che il Mio Divin Progetto … si realizzi nella santità, nell’amore e nel sacrificio.

Vai in pace, figlia Mia!”

 

“Anch’Io, figlia Mia, ti amo tanto, veramente tanto, e desidero che ci sia gioia nel tuo spirito stasera, poiché tutto è cominciato. Avrai molto da patire, perché le Mie Opere fioriscono solamente nel sacrificio, ma non temere: la Mia Grazia ti sosterrà sempre e dovunque.

La Mia Madre Santa desidera essere onorata, in questo luogo santificato dalla Mia Divina Presenza, col nome di Madre e Regina della Santissima Provvidenza … da ora in poi, voi tutti, nostri fedeli figli, nelle difficoltà, La dovrete supplicare col cuore e lasciare che penetri in voi l’intensità e la profondità della Mia immensa e sapiente Provvidenza, che dispone ogni cosa alla Mia maggior gloria ed al miglior avanzamento di voi, anime tutte, nella vita spirituale.

Ascolta la Santa Messa tutta in ginocchio ed umiliati; tu sei un povero strumento, figlia Mia, ma Io, con la Grazia Santificante del Mio Divino Spirito, ti renderò a Me sempre più gradita.

Ti benedico, vai in pace!”

 

“O anima, gioisci ora poiché Io ti ho appena lavata nel Mio Preziosissimo Sangue. Il tuo abito di Grazia è di nuovo bianco, Mia amata. Io ho permesso che tu cadessi, in questi pochi giorni, in molte occasioni, proprio per farti sprofondare nell’abisso del’umiltà e per farti realmente comprendere che senza di Me nulla puoi e nulla vali. Non scoraggiarti, Mia diletta: Io t’amo! Certo, non Mi sei stata di molta consolazione in questi momenti, ma Io ti ho perdonata! Pensa solo a Me e all’eternità beata nel Cielo: se distogli lo sguardo dalla meta e ti perdi in vane parole, preoccupazioni, affanni, non la raggiungerai mai! Non ti devi occupare neppure di tutti i disordini che satana vuole gettare sulla Mia Opera. Io sono Dio e dispongo ogni cosa a vostro maggior vantaggio eterno … Ha ragione il Mio servo e ministro … nel dire che occorre pregare molto e bene e parlare poco! Tu, o anima, confida solo in Me, nel Mio Divin Disegno d’Amore. Cominciate proprio ora a muovere i primi passi su questa via di spine e di rose … la Mia Parola è una spada a doppio taglio e va presa così come Io la comunico per poi praticarla.”








Comments