2012-09-16 IO DICO DUE PAROLE, diletta: PREGHIERA e DIGIUNO. Amen.

Dopo avermi dettato una prima parte del Messaggio che è personale, il Signore Gesù prosegue dicendo:

 

“Sono consolato di questo vostro Rosario di riparazione pregato poco fa insieme e salendo la scala santa; e desidero – per parte tua – più che tu preghi con le persone rispetto al rispondere alle loro mail al presente, poiché, lo ripeto – accoratamente lo ripeto quest’oggi – E’ RIMASTO POCO TEMPO. Amen.”

 

(pausa)

 

“O diletta, il Mio Cuore SOFFRE, SOFFRE, SOFFRE a motivo di una parte della Mia Chiesa in terra che, ben presto purtroppo, si scinderà da Me - dal Mio mistico corpo, amen -; e costituiranno una falsa chiesa, come hanno in progetto di fare da anni, e da decenni persino. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Figlia Mia, dì alle anime che preghino con te in questo autunno e fino al Mio Santo Natale, e anche se sono lontane: non importa (nota: detto con dolcezza), usate il telefono o il computer per tale fine santo. Amen.”

 

“PREGATE, o diletta, perché satana – come ti avevo già detto a suo tempo – VUOLE LA GUERRA. Egli brama di distruggere voi tutti – la razza umana – e il pianeta su cui vivete. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“In questi tempi di grande decadenza – generale e anche, per certi aspetti, per la Mia Chiesa in terra, amen – IO DICO DUE PAROLE, diletta: PREGHIERA e DIGIUNO. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Diletta anima, dì con questo Mio eletto Messaggio, ancora una volta, alle anime – tutte le Mie anime amate – che si ingannano grandemente nel pensare che nel sesso, fruito in molteplice modo, sempre illecito – a questo Io Mi sto riferendo ora, amen – esse potranno trovare e gustare la piena e compiuta felicità. Al contrario: fa’ sapere loro oggi che la VERA FELICITA’ i Miei Santi amati l’hanno trovata ABBRACCIANDO CON AMORE LA MIA SANTA CROCE. AMEN.”

 

(pausa significativa)

 

“Diletta anima, non temere. Io t’indicherò la via … E per ora ti dico: PREGA CON LE CARE PERSONE CHE CON TE VORRANNO PREGARE IN QUESTI MESI …”

 

A questo punto c’è un’altra parte personale del dettato di Nostro Signore, dopo di che Egli conclude dicendo:

 

“Voi però continuate a seminare il bene, amen, con fiducia: fiducia GRANDE nella Mia ONNIPOTENZA AMOROSA; quella stessa con la quale sto agendo - anche tramite i Messaggi santi che ti dono – per la salvezza delle anime. Amen.”

 

“Va’ in pace, diletta.

Io sono Cristo e Io ti benedico. Va’, dunque, in pace!”

 

- Amen -.

 

 

Locuzioni interiori ricevute domenica 16 settembre 2012, nella cappella dell’apparizione, presso il santuario della Madonna del Bosco ad Imbersago (LC), nel corso di un pellegrinaggio di riparazione vissuto con un piccolo gruppo di persone.

 

 

Comments