2017-03-03 Messaggio del Sacro Cuore nel primo Venerdì del mese di marzo

"Sabrina, ascoltaMi. Io sono Cristo. Amen."

 

(pausa)

 

"Sabrina, sì, ascoltaMi. Vengo quest'oggi a te per invitare tutte le anime di Me amanti alla preghiera, affinché il tempo santo della Quaresima - che per voi ambrosiani sta per iniziare e per il Rito Romano già ha avuto inizio con il sacro Mercoledì delle Ceneri - sia un tempo di grande grazia, nello Spirito Santo."

 

"Figli cari, figlie Mie amate, Io ve lo chiedo: pregate! Pregate! Pregate!

E così, giorno dopo giorno, coltivando e custodendo la vera preghiera, voi potrete sempre più, nel vostro spirito, divenire un bellissimo e soave fiore per il Mio Cielo, eterno e beato. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Quanti, quanti cuori sono, al contrario - per Me, Cristo Dio vostro -, ormai ridotti, da satana e dalla cattiva volontà dell'uomo, ad un groviglio intricato di rovi e spine pungentissime per il Mio Adorabile, Sacratissimo ed Eterno Divino Cuore!

Figli fedeli, anime che Mi amate, anime in Grazia, anime vittime, almeno voi, consolateMi!"

 

Pausa di silenzio; perché ognuno di noi rifletta su queste Sue sante parole e, liberamente, decida di prendere buone e rette decisioni - di conversione, di virtù - atte a consolare il Sacro Cuore del nostro Dio e Signore Gesù Cristo.

 

"Sabrina, ascoltaMi.

Dio, Mio Celeste ed Eterno Padre, sta prolungando il tempo soave della Sua Divina Pazienza verso l'umanità peccatrice; e questo perché il Suo Amore è infinito e traboccante per ogni essere umano - la cui anima è un ineffabile, Divino Sospiro del Suo Cuore di Padre - e perché Egli sa che ciò che vi attende, come umanità, è terribile."

(pausa)

 

"Il Padre, il Mio Dolce Padre, Sabrina, ancora, dunque, attende la conversione, il ritorno alla Casa Paterna - il Suo Cuore amabile - di tanti e tanti Suoi figli, dispersi e lontani ... ma, d'altra parte, l'uomo che fa? Aborti, divorzi, abomini contro natura, adulteri, bestemmie esecrande, eutanasia, bestialità, corruzione - oltre misura! - dilagante dei Miei piccoli ... ecco ciò che tanto - tanto, Sabrina! - amareggia e addolora il Mio Santo e Divin Cuore."

 

"Io sono sempre pronto, nel Sacramento della Mia Misericordia - la Santa Confessione - ad accogliere e a riabbracciare il peccatore pentito, e a perdonargli persino i crimini e gli atti più abominevoli ed indegni dell'essere umano - e del cristiano, in modo del tutto particolare - da Me redento.

Ma quanti sono quelli, uomini e donne, che si rivolgono veramente pentiti al Mio Santo e Divin Cuore, per riceverne in dono il Divino Perdono? Sempre meno, Sabrina; sempre meno ..."

 

"Ecco perché, ad un certo momento - che ormai, ahimè! non è lontano - il braccio di Giustizia perfetta del Mio Eterno Padre si abbasserà ... e, allora, tante cose qui sulla terra non saranno più com'erano prima ... figli cari, figli amati, anime in Grazia: PREGATE! PREGATE! PREGATE! DIGIUNATE! DIGIUNATE! DIGIUNATE! E, soprattutto, DIGIUNATE DAL MALE, DAI GRAVI PECCATI.

E coloro che, per Mia immensa grazia, già possono sinceramente affermare: "I peccati mortali appartengono solo al mio passato e Tu, Signore, già me li hai perdonati", si adoperino, in questa Santa Quaresima, con tutto il cuore, a crescere nelle virtù cristiane, e specialmente nella carità, umiltà, obbedienza, giorno dopo giorno, alla Mia Santa e benefica Volontà, e intenso amore eucaristico."

 

(pausa)

 

"Sabrina, per ora va' in pace ..."

 

"Va' in pace! e non temere. Io sono sempre con te, anche ora che scende la sera ..."

 

"Va' in pace".

 

Locuzioni interiori ricevute Venerdì 3 marzo 2017, durante l'adorazione comunitaria al Santissimo Sacramento, in chiesa.   

 

 

 

Comments