2018-07-27 L'Amore non è amato!

Appena giunta nella cappella di un monastero, odo nel mio cuore:

 

"L'Amore che arde nel Mio Cuore è grande. Ma trovo così poche anime disposte ad accoglierLo!

Esse, perlopiù, sono tutte intente alle cose della terra e ad interessi peccaminosi: carnali, di avarizia insaziabile - che è idolatria (Colossesi 3,5) - e di ricerca di vano successo mondano: in luogo della Mia vera gloria, che è eterna. Amen."

 

(pausa)

 

"Figlioli diletti! Figlie Mie amate!

E' grande nel Mio Cuore Santissimo il desiderio di voi: di possedervi - per un'eternità di Amore e di purissima Gioia celeste - Lassù, nel Paradiso. Amen."

 

(pausa)

 

"Ma se voi vi ostinate nel peccato mortale, o figli, così facendo i vostri cuori si induriranno sempre di più nel male, e potreste persino un giorno, perché impenitenti in punto di morte, essere privati per sempre della Visione Beatifica della Nostra Santissima Trinità. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Sabrina! quante anime cadono nell'Inferno ogni giorno!"

 

"E quando a ferire e a trapassare, con mistica e acuta lancia, il Mio Sacratissimo Cuore sono persino i Miei sacerdoti, i Miei vescovi, e le religiose Mie spose, ecco: è un dolore mortale!"

 

"Almeno voi, anime pie, anime pure - sì, che vivete nella povertà del cuore (Matteo 5,3) e nella santa purezza: virtù a Me tanto gradita (Matteo 5,8) -; e voi, o gloriose anime vittime - che offrite volentieri e con amore le vostre sofferenze per la corredenzione delle anime immortali -: almeno voi, o anime sante, consolateMi!"

 

(pausa significativa)

 

"Mio sacerdote - cattolico - parlo a te, che sei dibattuto fra la carne e lo spirito; fra il mondo, con le sue seduzioni, e il Cielo, che è eternità di gioia paradisiaca.

Coraggio! Io sono Gesù, il Salvatore.

Vieni a cercare fortezza e Grazia al santo confessionale. Non lasciare che le tentazioni impure prevalgano in te, rubandoti a Me e al Mio Santo Amore.

Cerca fortezza e grazia ai piedi di Mia Madre Santissima, implorando da Lei - la sempre benedetta; la Vergine purissima; la Piena di Grazia - il dono inestimabile della purezza del cuore e del corpo; e della santa umiltà: potente e preziosa calamita spirituale, che attira Me fortemente vicino, alle anime umili e docili e obbedienti (Proverbi 3,34; 1Pietro 5,5-6; Giacomo 4,6-7)."

 

"Mio sacerdote - cattolico - trova rifugio e vero conforto in ginocchio dinanzi ai Miei santi altari, e prostrato innanzi a Me, con viva fede, nel Santissimo Sacramento. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Anime tutte, Mie dilette, Io, in questo soave e dolce vespro del giorno benedetto del Mio patire santo, vi ammonisco perché vi amo: guardate, o Mie care, che passa e trascorre presto il breve sabato del tempo: per cui Io vi esorto, con ineffabile Amore, a volgervi alle cose del Cielo (Colossesi 3,1-4), e al Paradiso beato: Là ove Io sto assiso in eterno alla destra di Dio, Mio dolce Padre (Marco 12,35-37; Salmo 110,1; Romani 8,34; Efesini 1, 20-23). Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Va' in pace, Sabrina, e con la Mia santa e sacra benedizione. Amen."

 

"Va' in pace".

 

Locuzioni interiori ricevute venerdì 27 luglio 2018.  

 

Comments