2018-05-20 Messaggio del Sacro Cuore nella solennità di Pentecoste

"Scrivi, o Mia diletta anima. Amen."

 

(pausa)

 

"Oggi è la Festa della Luce, dell'Amore, del Fuoco Divino. Amen."

 

(pausa)

 

"Esultano gli Angeli nel Cielo, santamente inebriati dal Fuoco celestiale del Divino Paraclito, Nostro Supremo Amato; ed esulta sulla terra la Madre Chiesa, Vergine mistica, sempre più gioiosa perché feconda di nuovi figli. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"O figlioli diletti! O figlie Mie amate! Ve ne prego: non rattristate più lo Spirito Santo!

E ciò voi fate, purtroppo, con i vostri peccati veniali - deliberatamente voluti - quotidiani."

 

"Date gioia al Nostro Amatissimo Paraclito, offrendo, giorno per giorno, per le mani purissime di Mia Madre Immacolata, le vostre preghiere, azioni e sofferenze allo Spirito Santo, Consolatore e Sublime Avvocato. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Mia diletta anima! Per entrare a far parte della Mia Vita Divina è necessario attraversare la mistica camera della sofferenza (Atti degli Apostoli 14,22)."

 

Dopo una parte del santo dettato di carattere personale, il Signore Gesù conclude dicendo:

 

"Va' in pace!

Io sono Cristo: il Sommo Sacerdote del gregge santo di Dio, Mio Padre".

 

Locuzioni interiori ricevute Domenica 20 maggio 2018, poco prima della Santa Messa, in chiesa.

 

 

Comments