2017-12-30 Parola di Consolazione - Rimanere saldi nella Verità di Cristo

Subito dopo il termine della Santa Messa, odo nel mio cuore:

 

"O Sabrina, Io sono Cristo, il Signore."

 

(pausa)

 

"Vengo stamani a recare una dolce e vera Parola di Consolazione a tutti i Miei figli sofferenti e tribolati."

 

"Sì, perché, o Miei cari, c'è veramente, dopo la notte oscura del dolore umano, l'Alba lucente della Risurrezione e della Gioia che non ha termine; se però, o Miei cari figlioli, voi siete disposti a dare fiducia e amore al vostro Dio, che Io sono, e ad offrirMi, almeno con umile rassegnazione, tutte le sofferenze che vi straziano e vi amareggiano e vi fanno dolere il cuore nel tempo presente."

 

(pausa significativa)

 

"E ancora, o Miei cari tutti: ascoltateMi con amore, per il vostro bene presente ed eterno: mentre la Mia povera Chiesa, in non pochi dei suoi membri in terra, vacilla pericolosamente, come barca sbattuta qua e là dai venti di una fiera tempesta, voi, o Mio piccolo resto (Luca 12,32), rimanete ancorati e saldi (Colossesi 2,6-7): sul Mio Santo Vangelo - ricordate, o figli amati: la Mia Parola mai passerà! (Luca 21,33) -, sulla Santa Tradizione Cattolica, sulla sana Dottrina - che non muta - e sul vero Magistero della Chiesa, Mia diletta Sposa. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Per ora, o tu, diletta creatura Mia, puoi andare in pace.

Ti benedico - Io che sono il Cristo, il Signore Dio tuo - con il Mio Sacro Cuore fiammeggiante Amore, in Mano Mia trafitta."

 

"Va' in pace!... Amen".

 

Locuzioni interiori ricevute il 30 dicembre 2017, in chiesa.


 

Comments