2018-11-15 Il Divino Pastore richiama a Sé, con ardente Amore, il sacerdote don Alessandro M. Minutella

Sono da poco giunta in chiesa, quando odo nel mio cuore:

 

"Sabrina, lascia che Io, Cristo, istruisca l'anima tua nel silenzio. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Questa sera - sì, in questo vespro benedetto -, Io discendo a te dal Cielo come il Buon Pastore (Giovanni 10,1-18)."

 

(pausa)

 

"Come Buon Pastore, Io vado alla ricerca della Mia cara pecorella smarrita (Luca 15,4-7).

Sono molto addolorato per quanto è occorso al Mio sacerdote Alessandro Maria. ( http://www.diocesipa.it/site/notifica-del-decreto-di-scomunica-a-don-alessandro-m-minutella/ )

Tuttavia egli, dichiarando invalide e false le Sante Messe celebrate "in unione con il nostro papa Francesco", ha fatto un'affermazione gravissima, che ha portato, e sta portando tuttora, molte anime a trasgredire di fatto la Legge Mia Divina; in special modo, il Terzo Comandamento."

 

(pausa significativa)

 

"Questa attuale situazione, che si è configurata da quando gli è stata notificata la scomunica, prelude a cose e a fatti molto gravi, se egli non ritratterà presto quelle sue affermazioni gravemente erronee. Amen."

 

(pausa)

 

"Pertanto, nell'eccesso della Misericordia del Mio Sacro e Divin Cuore, Io, in questo vespro benedetto, a lui Mi rivolgo, e desidero dirgli: Alessandro Maria, torna alla via della saggezza. Torna presto, figlio Mio, nell'Arca sicura e certa della Mia Verità.

Il Mio Cuore, sommamente Amante, ti attende per riabbracciarti nel tenero e Divino Amplesso della Mia Santa Misericordia."

 

(pausa significativa)

 

"Per ora, Mia diletta, non ho altro da dirti.

Va' in pace".

 

Locuzioni interiori ricevute giovedì 15 novembre 2018.  

 

 

Comments