2009-05-24 Messaggio per tutti i sofferenti nella solennità dell'Ascensione del Signore

“Mia diletta … ascoltaMi.

Amen, per il bene di molte anime immortali e crocifisse dalla sofferenza, dalla miseria, del peccato ... amen.”

 

(pausa)

 

“Per quanto riguarda le Mie anime crocifisse dalla sofferenza – fisica e morale e spirituale, amen – … vengo a rivolgerti un APPELLO DIVINO, a loro favore, amen, amen: MIE CARE ANIME! O DOLCI MIE CROCIFISSE! SEGUITEMI!

 

(pausa)

 

“Non vogliate anche voi – come già quasi tutto il mondo, amen -, non vogliate, o anime benedette, amen – segnate con la grazia della Mia croce in voi, amen – non vogliate, adunque, rigettare questa grazia, questo Mio dono mirabile, stimandolo poca cosa, o addirittura, amen, disgrazia e sfacelo.”

 

“O Mie care! O anime! O Mie sante! – se vorrete seguirMi, amen – esso dono, amen, essa CROCE VI SARA’ LA CHIAVE PREZIOSA – DI ORO PURO FINISSIMO: la Mia Santa e Divina Carità diffusa in voi tutte, ed in ciascheduna in modo particolare e personale, amen, amen –; ecco, stavo dicendoti per loro, o eletta Mia cara vittima, che LA CROCE DELLA SOFFERENZA VERA – VISSUTA CON AMORE SEMPRE PIU’ PURO, amen – VI SARA’ LA CHIAVE, PREZIOSA ED UMILE nel contempo, PER APRIRVI LA MISTICA PORTA DELLA STANZA DEL GRAN RE, CRISTO, che Io sono, che ti parlo … Amen.

QUESTA E’, ELETTI TUTTI, UNA VERA E REALE ASCENSIONE PER L’ANIMA SPOSA. AMEN.

Benedico. Ho finito.”

 

“Cristo. Cristo, il tuo – e vostro – Dio.

IL VINCITORE, SUPREMO AGNELLO.

Amen, amen, amen: in onore del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen”.

 

 

Locuzioni interiori ricevute Domenica 24 maggio 2009, solennità dell'Ascensione del Signore, durante l’adorazione eucaristica.

 

 

Comments