2012-11-04 Accorata supplica del Sacro Cuore di Gesù alla preghiera riparatrice

 “O diletta, Io sono Cristo. Amen.”

 

(pausa)

 

“Prendi e scrivi, diletta anima. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“AscoltaMi, diletta anima; oggi ho varie cose da dirti, da comunicarti, da confidarti; amen.”

 

A questo punto, il Signore mi detta un Messaggio privato.

Poi prosegue dicendomi:

 

“Sabrina, sì: dopo anni dall’apertura del Mio Sito prezioso (nota: tre anni e poco più), è giunto davvero il tempo che i visitatori e le visitatrici di esso, se lo vogliono, possano vedere il vostro volto di sposi in Me: prendi una foto di quelle scattate in occasione del vostro Matrimonio santo e fa' sì che presto sia pubblicata, in una pagina apposita, sul Mio Sito prezioso. Amen.”

 

“Per ora, tu puoi andare in pace (N.B.: da questo punto in poi, la Voce del Signore esprimeva un dolore intenso ed accorato, eppur pacato), mentre Io, ancora una volta, col Mio Cuore ferito e sanguinante fra le Mani Mie benedette e castissime, supplico le anime, o Mia diletta e cara anima, dicendo loro:

PREGATE, PREGATE, PREGATE in riparazione per una moltitudine di gravi peccati che vengono a ferire – trapassandoLo – il Mio Casto e Divin Cuore.”

 

“Va’ in pace! Amen”.

 

 

Locuzioni interiori ricevute domenica 4 novembre 2012, dopo la Santa Messa, in chiesa.

 
 
 

Precisazione:

 

Cari fratelli e sorelle nel Signore, dato che in un successivo dettato personale, il Sacro Cuore di Gesù ha lasciato a noi la scelta per quanto concerne la pubblicazione o meno della foto di cui Egli parla in questo Messaggio, abbiamo deciso che (almeno per ora) non la pubblicheremo.

 

 

Angelo e Sabrina

 
 
Comments