2011-03-26 Il Signore Gesù mette in guardia le anime da alcuni falsi veggenti

“Figlia cara, metti in guardia le anime da Stefania Caterina. Amen.”

 

(pausa)

 

“Ecco, vengo a dirti questa notte, questo. Amen: figlia cara, dì loro, fa’ sapere – presto! – a tutti i Miei figlioli amati, a tutte le Mie figlie, sante e non, che non seguano Stefania Caterina, amen: i suoi esempi, i suoi libri, i suoi discorsi – eretici, amen -; in una parola sola: la sua persona. Amen.”

 

“Povera anima! Essa è ingannata e ingannatrice di anime nel contempo; amen ...”

 

 (pausa significativa)

 

“O diletta, è al Mio Cuore una angoscia mortale!... Vedere così tante anime ingannate da falsi profeti e falsi, pseudo-mistici. Amen.”

 

“Figli, Io ve lo ripeto: questi ufo, queste “rivelazioni” ufologiche sono un INGANNO DEL NEMICO INFERNALE, IL DEMONIO. AMEN.”

 

(pausa significativa)

 

“E lo stesso dicasi per altri dubbi personaggi dei quali stanotte – stanco, stanco nel Cuore e dolente, amen – Io, diletta, ti faccio pure esplicitamente i nomi, amen …; questi sono i nomi che ti faccio ora, di due persone che ingannano molti dei Miei figli con le loro falsità diaboliche: Conchiglia e Giorgio Bongiovanni. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

A questo punto c’è stato uno scambio di considerazioni fra il Signore Gesù e me.

Poi Egli ha proseguito dicendomi:

 

“O diletta, consola il Mio Cuore sofferente! ConsolaLo almeno per quanto sta in te, per quanto ciò sia in tuo potere, o Sabrina diletta cara, amen; ed ora Lo consolerai facendo questo importante servizio alla VERITA’ sul Mio Sito, esso prezioso. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Ora, o diletta cara, e Mia vittima …, pregaMi col cuore con questi tuoi fratelli e sorelle, ché Io ne sarò lieto. Amen.”

 

“Io, Gesù tuo, ti ringrazio segnatamente che ti sei ricordata prima di Me Eucaristico e delle Mie atroci sofferenze nel Sacramento del Mio Santo Divino Amore. Amen.” (nota: qui il Sacro Cuore di Gesù fa riferimento al fatto che poco prima avevo esortato i presenti a mettere in questo incontro una particolare intenzione di preghiera riparatrice per tutti i sacrilegi, le profanazioni, le irriverenze commessi contro il Santissimo Sacramento dell’altare)

 

“… Va’ in pace!

Ti benedico, e benedico i qui presenti, i Miei figli fedeli … amen.”

 

“Va’ in pace!

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.”

 

- Amen -.

 

 

Locuzioni interiori ricevute il 26 marzo 2011, durante un incontro di preghiera riparatrice, in una casa privata.

 

 

Comments