2012-06-16 Scarsa è la risposta agli amorosi Appelli Divini ad offrire riparazione a Dio

“O Sabrina, Io sono Cristo. Scrivi. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Sabrina eletta, dì a tutti i Miei diletti figlioli che IO LI AMO MOLTO e che, quindi, LI DESIDERO TUTTI CON ME NEL MIO REGNO ETERNO (riferimento a Giovanni 17,24) DI LUCE E DI PACE INFINITE. AMEN.”

 

(pausa significativa)

 

“Però, Sabrina Mia, tanti, tanti ostacoli si frappongono alla vera salvezza dei Miei figlioli amati. Amen.”

 

“Il mondo, il demonio, la carne impura sono nemici che ben raramente, o Sabrina eletta Mia, dan tregua all’anima, a meno che essa sia molto, molto progredita nelle Mie vie di santità; amen. Allora, se è così, ecco che L’ANIMA AMANTE, con il concorso insostituibile della MIA SANTA DIVINA GRAZIA, giunge a strozzare il nemico infernale, cosicché non ha più da temere di nulla. DI NULLA: né dei nemici interni, né di quelli esteriori; perché, o Sabrina, eletta Mia, essa è per grazia di Dio dominatrice su tutto. Infatti, Sabrina Mia, l’amore puro e perfetto scaccia e vince ogni paura, ogni timore (riferimento a 1Giovanni 4,18), ogni negativo turbamento. Amen.”

 

Nota: in una rifrazione interiore, ho colto chiaramente che tutto ciò non significa però che l’anima giunta a tali altezze di santità possa, per ciò stesso, permettersi di diminuire la santa vigilanza, tanto richiesta ad ogni cristiano dal Signore Gesù nel Vangelo.

 

(pausa)

 

“Ma, in verità, quante sono al presente le anime, queste anime molto avanzate in virtù?”

 

“In realtà, in verità, esse sono poche, o Sabrina, e il Mio Cuore piange … amen.”

 

Siccome a queste Sue parole ho colto un nesso fra lo scarso numero di tali anime molto virtuose e i castighi che ci sovrastano, L’ho implorato:

 

- Gesù mio, misericordia! -

 

“Sì, Sabrina Mia, Misericordia; sì … ma questo mondo la merita la Mia Divina Misericordia?... o non è forse piuttosto vero che esso è ben degno di riprensione e dei più aspri castighi?...”

 

- Signore Gesù, offro e frappongo fra Te e tutte le anime di questo nostro povero mondo peccatore, le Tue Sacratissime Piaghe, affinché Tu e il Padre abbiate Misericordia. -

 

“O diletta, ascoltaMi. Ora voglio parlarti d’altro …”

 

A questo punto c’è stato un dettato privato.

Come si vede, il Signore non mi ha detto nulla in risposta alla supplica di Misericordia che umilmente Gli ho rivolto. Ciò mi ha dolorosamente preoccupata.

Poi il Sacro Cuore ha proseguito dicendomi:

 

“Figlia Mia, hai compreso tutto quanto ti ho detto finora, oggi?”

 

- Credo di sì, o Signore. -

 

“Bene; ora ascoltaMi di nuovo, e con grande attenzione; amen. Vengo a dirti: ahimè! Sabrina, com’è scarsa la risposta ai Miei APPELLI DIVINI AMOROSI! com’è scarsa!... Ma tu non stancarti, o … Mia pastorella, di seminare tra i Miei figli di tutto il mondo la Mia Parola di Verità e di Vita vera, e soprattutto di AMORE ETERNO ed INFINITO. IL MIO AMORE E’ UN FUOCO CHE MAI SI ESTINGUE! O Sabrina, dillo alle anime: IO SONO FUOCO ETERNO CONSUMANTE! (riferimento a Deuteronomio 4,24) IO SONO L’AMORE! IO SONO L’AMORE! IO SONO L’AMORE! (riferimento a 1Giovanni 4,16) Amen, amen, amen.”

 

“Per ora va’ in pace, o Mia diletta colomba, e con la Mia santa e sacra benedizione. Va’ in pace.

Io sono Cristo, il tuo Dio vero, e ti benedico. Amen”.

 

 

Locuzioni interiori ricevute sabato 16 giugno 2012, in serata, durante il Santo Rosario di riparazione pregato presso la sede dell’ARESC.
 
 

Comments