2009-10-04 Il Signore Gesù soffre molto a causa dei gravi scandali diffusi attraverso i cinema parrocchiali

Il 22 novembre 2008, durante un’adorazione al Santissimo Sacramento, il Signore Gesù mi dettò un Messaggio che Lui stesso definì “di accorata lamentazione” a riguardo del fatto che spesso vengono proiettati nei cinema parrocchiali film indegni.

Tali locuzioni interiori non vengono riportate qui poiché erano rivolte specificamente ad alcune persone, cui le avevamo fatte pervenire con sollecitudine.

Ora, dopo circa dieci mesi, il Signore Gesù, durante un’adorazione eucaristica, domenica 4 ottobre 2009, mi ha dettato il seguente Messaggio:

 

 

 “O Mia diletta serva, scrivi. Amen.”

 

(pausa)

 

“Francesco (nota: San Francesco d’Assisi) fu una VIVA e sfolgorante IMMAGINE - nel mondo di allora, amen, da lui vissuto, amen, amen, amen … -, FRANCESCO FU UNA VIVA E FORTE – MITE ED UMILE – VERA IMMAGINE, AUTENTICA ICONA VIVENTE, DI ME, CRISTO, DIO VOSTRO. AMEN, AMEN, AMEN in nome della Nostra fulgidissima Famiglia Trinitaria Eterna. Amen.”

 

(pausa)

 

“Francesco fu il RESTAURATORE della MIA CHIESA – VIVA SPOSA, AMEN, AMEN, AMEN – ma allora - un po’ come avviene oggi, amen, amen – AGONIZZANTE SPOSA, MACULATA CONSORTE, ED ANCHE CORROTTA SPOSA: MERETRICE. AMEN. CRISTO. AMEN.”

 

(pausa)

 

“E, difatti, o Mia … cara anima,… cosa sono – se non commerci indegni con lo spirito infernale e mondano – questi compromessi della Mia Chiesa … a riguardo di film e pellicole cinematografiche che proprio NIENTE hanno a che vedere col Mio Vangelo Santo, con la Mia Parola immortale, amen – quella  che è racchiusa nei Santi quattro Evangeli, amen, amen, amen -  e con la conversione ed il vero bene delle anime Mie, da Me redente e riscattate e liberate COL SANGUE? Sì, il Sangue Mio purissimo e casto … Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Ora ascoltaMi, o Mia eletta serva. Amen.

Fa’ loro sapere, amen – e sia, questo, sul sito, amen – che se cambiano direzione a tal riguardo – visto che gliene concedo ancora benevolo e paziente il tempo – anche se, in verità,… il tempo ormai s’è fatto breve ed il Ladro Divino che Io sono s’approssima, amen, amen – ecco che se la Mia Chiesa, coloro ai quali compete questo, cambiano presto direzione in tal senso, allora Io – pur castigandoli (nota: per il male già commesso), a suo tempo, come Io stesso lo riterrò giusto e soave: sì, soave di Mia Misericordia che mitiga la Mia giustissima Giustizia, amen, amen – allora, stavo dicendoti per il loro vero bene presente ed eterno, amen – se cambiano direzione, finendola una volta con questi indegni compromessi col mondo del male, della seduzione fallace e della sensualità esasperata che promana da questi filmati indegni, se la finiscono dunque, mostrandosi più coerenti con quanto professano e predicano a voce, allora DI’ LORO CHE IO LI PERDONERO’. AMEN. CRISTO, FIGLIO DI DIO. AMEN.”

 

(pausa significativa)

 

“Ma se si ostinano – compreso anche nella tua stessa Diocesi – di Ambrogio, amen, che Io amo, amen, amen, amen, come Me stesso, poiché è la Mia Chiesa Sposa e Mio Corpo Mistico, amen, amen – allora, Mia eletta, dì loro da parte Mia che presto avranno a che fare col Dio degli eserciti al quale si oppongono non solo con fragilità ed ignoranza, ma – a questo punto, amen – con malizia ed ostinazione colpevole. Amen.”

 

(pausa)

 

“Ora,… desidero concludere rivolgendoMi ai responsabili di questi scandali esecrandi, che avvengono anche attualmente all’interno della Mia Chiesa Sposa: sì, questi responsabili di vigilare – ma non lo fanno bene a Mio giudizio, amen; Divino giudizio, amen. –

Vigilare sulla buona qualità dei filmati trasmessi in quelle che loro hanno denominato “Sale della Comunità”, ma che in verità sono, non di rado, sale di peccato e scandalo per i Miei piccoli. Amen, amen.”

 

“E, in certe occasioni – per esempio, di anniversario particolare – ivi celebrano persino il Mio Santo e Divino Sacrificio, amen, amen, amen …”

 

“A questi prelati e a questi signori, Miei figli – ma che in tema all’argomento di cui ti sto trattando, molto Mi fanno soffrire e feriscono il Mio Cuore Sacro ardente d’Amore purissimo; amen, amen, amen in onore dell’Eterna Nostra Trinità, Famiglia d’Amore, amen – a costoro voglio oggi dire: non fate le cose troppo complicate usando paroloni ingannevoli e fuorvianti: dove sarebbe, infatti, l’aiuto sostanziale all’annuncio vero del Mio Evangelo Santo in tante porcherie, immoralità, volgarità e sconcezze che da lì – dai Miei cinema parrocchiali, amen – voi permettete – e le “battezzate”, per giunta, amen – che vengano abbastanza sovente trasmesse?”

 

(pausa)

 

“A Me e a voi, dunque: rispondeteMi, a questa semplice domanda – se ne avete il coraggio: se siete uomini veri, almeno in parte, e non gioppini e strumenti del demonio infernale – nel senso che lo aiutate persino, voi che siete Miei ministri, amen – nell’opera sua infame e distruttrice dell’uomo – delle famiglie e delle società odierne, amen. –

RispondeteMi adunque: Io o Mia Madre benedetta o Sant’Ambrogio o San Carlo o il Beato Ildefonso – Mio perfetto figlio – potremmo assiderci con voi e coi gaudenti di quest’ora terribile che grava sul mondo attuale, per condividere con voi simili impurità e sconcezze di vario genere?"

 

“Persino in certi di questi filmati osceni – che voi avallate, amen, sotto i Miei Occhi purissimi e castissimi, facendoMi piangere Sangue, amen, SANGUE VIVO E DIVINO, AMEN, AMEN, AMEN –, persino in certe di queste esecrande e scandalose pellicole viene esaltata e diffusa l’omosessualità.”

 

“E spesso viene esaltato l’adulterio ed uno stile di vita che è in assoluto ed aperto contrasto con ciò che Io – Unico Maestro Divino, amen – vi ho insegnato. Amen.”

 

(pausa)

 

“Chiedo, infine, ai Miei figli e figlie – preti, suore e laici –, a coloro – un piccolo resto, in verità, amen, amen – che tuttora non si sono voluti assidere al grande banchetto della meretrice Babilonia – la quale Babilonia entra a contaminare, delle volte, anche i figli della Gerusalemme in terra, la  Mia Chiesa Santa, amen – chiedo dunque a costoro con le Lacrime – sanguigne – negl’Occhi Miei Divini, amen, amen, amen, di OFFRIRMI VIVA PREGHIERA E RIPARAZIONE ARDENTE – di amore caldo e tenero a Me, Cristo Dio vostro e Fratello vostro dolce e buono, amen, amen -.

RIPARAZIONE, adunque, PER GLI SCANDALI GRAVI – questi che ho detto oggi e quelli di altro genere, su cui ora sorvolo; s’intende, nel discorso – CHE VENGONO COMMESSI DA COLORO CHE PER I PRIMI DOVREBBERO AIUTARMI A SORREGGERE LA MIA PESANTE CROCE – CROCE DI AMORE, AMEN – E CHE DOVREBBERO AIUTARMI NELL’OPERA MAGNIFICA DI SALVAZIONE DELLE ANIME MIE UMANE, PAGATE COL SANGUE. AMEN. CRISTO. AMEN.”

 

(pausa)

 

“E se qualcuno, irritato, chiede: “Ma che senso ha ora che queste parole così forti siano messe dinanzi agl’occhi di tutti?” – ossia di chiunque, tramite internet, può accedere al Sito, amen – tu, eletta cara … dì loro così, da parte Mia: LO FACCIO PERCHE’ - VOI BEN LO SAPETE – IO VI AVEVO GIA’ PARLATO IN SEGRETO.”

 

(pausa)

 

“MA VOI NON MI AVETE DATO ASCOLTO. AMEN, AMEN, AMEN.

CRISTO SIGNORE. AMEN.”

 

“Ho finito. Va’ in pace, eletta serva, e con la Mia benedizione. Amen.”

 

“Cristo, Giusto e Buono. Amen, amen, amen.

E così sia, Sabrina Mia cara. Amen”.

 

  

Comments