2015-05-13 Messaggio del Sacro Cuore nell'anniversario della prima apparizione della B.V. Maria a Fatima

Subito dopo il canto finale della Santa Messa (Regina coeli), odo nel mio cuore:

 

"O Sabrina, Io sono Dio."

 

(pausa)

 

"AscoltaMi, Sabrina. Io, oggi, in questo giorno così particolare di grazia, interrompo il Mio silenzio e vengo a parlarti, per dirti questo: sappi, e fallo sapere sul Mio Sito prezioso, che IL SEGRETO DI FATIMA, nella sua terza parte, non si è ancora TOTALMENTE COMPIUTO.

Non è vero che esso ormai riguarda solamente il passato. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Inoltre, col Mio Cuore spezzato - e cioè ferito dalla moltitudine dei gravi peccati - in Mano Mia trafitta, vengo oggi espressamente a chiedere alla Mia santa Chiesa in terra - particolarmente qui in Italia, ma non solo - che si facciano, che si vivano presto - con cuore, con animo penitente, contrito ed orante - nelle Mie chiese, adorazioni eucaristiche riparatrici comunitarie.

Ed inoltre che i singoli Miei fedeli si impegnino di frequente nell'adorazione eucaristica personale - silenziosa - soprattutto dopo la Santa Messa - festiva o anche feriale - nella quale essi abbiano ricevuto, in Grazia di Dio, ME, OSTIA SANTA. Amen."

 

(pausa)

 

"Tutto questo Io, Divino Mendicante, umilmente chiedo perché, nel Mio incommensurabile Amore, ancora vorrei che i tremendi castighi - gravidi di sangue umano - che pesano sull'Italia e su altre nazioni nei cinque continenti, fossero alleviati."

 

"Ricordate, o figli, le parole sante di Mia Madre, la quale ha detto che con il digiuno a pane e acqua e con la preghiera del cuore, anche le guerre possono essere fermate (riferimento al Messaggio della Regina della Pace del 25 gennaio 2001).

Pregate Dio, Mio Celeste e dolce Padre, perché mai - mai e poi mai - esploda una guerra che, come satana vuole, sarebbe nucleare."

 

(pausa significativa)

 

"Sabrina, va' in pace. Va' in pace e prega ...

Benedico, con te, tutte le anime di preghiera e che custodiscono la Mia Divina Grazia; non di rado in mezzo a grandi e costosi sacrifici."

 

"Benedico: sì, stendo le Mie Mani di Risorto, gloriosamente piagate, e tutti vi benedico, cari figli: figli e figlie, immensamente AMATI dal Mio dolce, casto e forte Cuore. Amen."

 

"... Ti benedico ancora. Va' in pace, figlia. Amen.

Io sono il Cristo, il Signore Dio tuo".

 

 

Locuzioni interiori ricevute in chiesa, la mattina del 13 maggio 2015, 98° anniversario della prima apparizione di Nostra Signora del Rosario ai tre pastorelli, a Fatima.

 

 

Comments