2012-05-20 Il Sacro Cuore chiede incontri di preghiera riparatrice nel mese in Suo onore

All’inizio dei Vespri ambrosiani, e precisamente al rito della luce, io odo nel mio cuore:

 

“O diletta, Io sono Cristo. Amen.”

 

Poco dopo:

 

“AscoltaMi, diletta, ascoltaMi. Ho da dettarti un Messaggio per i Miei figlioli amati. Amen.”

 

(pausa)

 

“Figli Miei: voi Mi siete cari … anche se ora, per un po’ di tempo, dovrete essere sottoposti a varie gravi prove – per la vostra fede e la vostra virtù: la vostra perseveranza in esse, amen – e ciò sarà perché questa Italia, come ho detto in precedenza a questa Mia eletta anima, molto Mi rifiuta. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Figli Miei! Nel mese in onore del Mio Sacro Cuore ritrovatevi a pregare con il cuore il Rosario di Mia Madre Maria Santissima presso la sede della Mia Associazione. Amen.”

 

A questo punto, il Signore Gesù mi detta un contenuto privato.

Poi prosegue dicendo:

 

“Figli cari! CHIEDO, IMPLORO, SUPPLICO LA PREGHIERA RIPARATRICE: CHE VI RIUNIATE PER LA PREGHIERA RIPARATRICE AL MIO CUORE DILETTISSIMO E AL CUORE PURISSIMO DELLA VERGINE SANTA, MARIA IMMACOLATA. AMEN.”

 

(pausa)

 

“Va’ in pace, cara anima! E con la Mia santa e sacra benedizione.

Il Direttorio, certo che verrà scritto, o figli. Ma, vi prego: non attendete esso per associarvi a questa Mia Associazione – di Me Eucaristico, amen – poiché Io già quest’oggi, Clementissimo, ve la dico la sintesi mirabile della finalità suprema di questa Mia nuova Opera Divina, amen: AMORE E FEDELTA’. AMORE E RIPARAZIONE. ADORAZIONE, E CHE SIATE LODE DI GLORIA

E - per i più perfetti nell’amore - OSTIA DI LODE PER ME, VOSTRO DIO ETERNO, CHE IO SONO, Sabrina, CHE TI PARLO. AMEN.”

 

“Va’ in pace … e sia silenzio. Amen.”

 

“Ho finito.”

 

“Io sono Cristo, Sabrina, il Figlio di Dio. Amen.”

 

“Ora prega che ne avrò piacere. Amen”.

 

 

Locuzioni interiori ricevute domenica 20 maggio 2012, Ascensione del Signore, in chiesa. 

 

  

Comments