2015-10-18 Guai a coloro che chiamano bene il male e male il bene

MESSAGGIO DEL SACRO CUORE AI PADRI SINODALI E AI PASTORI DELLA SUA CHIESA


All'inizio dell'adorazione eucaristica, dopo la Santa Messa mattutina, odo nella mia anima:

 

"O Mia diletta Sabrina, con il cuore che sanguina - da giorni - dolore per la Mia Chiesa, ora scrivi: Guai - tre volte guai - a coloro che chiamano le tenebre luce e la luce tenebre! (riferimento a Isaia 5,20) O sciagurati! e soprattutto se a farlo sono dei Pastori della Mia Santa Chiesa in terra.

Ammoniscili, Sabrina: ammoniscili come hai pensato, e soprattutto come il Mio Santo Spirito - Egli che è AMORE e VERITA' - ti ispira."

 

"Va' in pace!

Io sono il Cristo: il Figlio unico del Padre Eterno e il Capo supremo e invisibile della Mia Chiesa in terra".

 

 

Locuzioni interiori ricevute domenica 18 ottobre 2015, nella chiesa di un monastero.

 

 

Comments