2018-03-10 O Gesù, io mi abbandono in Te

All'inizio di un'adorazione (comunitaria e silenziosa) al Santissimo Sacramento, odo nel mio cuore:

 

"Mia diletta anima, Io sono Cristo."

 

"Prendi e scrivi."

 

(pausa)

 

"Dì ai Miei diletti bambini che, inoltrandosi ormai la Santa Quaresima verso la Mia Pasqua di vera Salvezza, Io li esorto tutti - Io, l'Uomo Dio, loro Amabile Salvatore - a trovare sicuro rifugio nelle Mie Piaghe Sacratissime."

 

"In Esse le anime sofferenti - stanche e tribolate - troveranno quel balsamo di soave e celestiale dolcezza, che si effonde perenne dalla Ferita - misticamente sempre aperta - del Mio Sacro Costato. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Anime che soffrite, cuori spezzati dall'umana cattiveria, animi stanchi e delusi: invano - invano e, ancor più, recandovi danno - voi cercate sollievo e conforto nei beni fugaci di quaggiù (rifrazione interiore: beni che si mutano in mali quando l'anima, acconsentendo alle tentazioni del demonio, ne fruisce in modo disordinato ed intemperante).

Esso Conforto - quello vero, quello duraturo - lo troverete solamente in quel giorno, beato e benedetto, in quell'ora santa della vostra vita sulla terra, in cui, con tutto il vostro cuore, e con piena sincerità, e con anima da bambino svezzato - anima cioè semplice ed umile (riferimento al Salmo 131) - voi verrete a prostrarvi ai piedi del vostro Dio e Salvatore, che Io sono, e Mi direte:

 

O Gesù, io mi abbandono in Te.

Fa' di me ciò che vuoi: ciò che il Tuo Santo Cuore desidera.

Fa' di me e delle cose mie tutto ciò che a Te piace: perché nella Tua Santa Volontà è la nostra pace, il nostro gaudio, la nostra eterna Felicità.

A Te, Gesù Caro, mio Redentore e mio Dio, affido con tutta l'anima le persone e le situazioni che porto nel cuore. O Gesù, io mi affido a Te: pensaci Tu!"

 

(pausa significativa)

 

"Mia diletta anima, ora tu puoi andare in pace.

Io ti benedico: nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen".

 

Locuzioni interiori ricevute il 10 marzo 2018, sabato della terza settimana di Quaresima, in chiesa.

 

 

Comments