2017-02-03 La vera Chiesa e la falsa chiesa

"Prendi e scrivi, o Mia diletta anima. Amen."

 

(pausa)

 

"Il padre Giovanni (nota: Cavalcoli OP) è solo uno di quei molti che da ora in poi, e fintanto che durerà questo tempo tenebroso, saranno perseguitati e moralmente tormentati da parte di quella falsa chiesa che satana, il Mio infernale nemico, sta, ogni giorno di più, instaurando e costruendo dentro la Mia Santa e vera Chiesa Cattolica.

Ed egli questo sta facendo mediante vescovi e cardinali e preti massoni e - spiace molto dirlo, ma è proprio così - papa Bergoglio: tramite le deviazioni - non solo di prassi pastorali, ma in verità anche dottrinali - in primis in materia di Matrimonio sacramentale.

Di fatto, nella sua - e non solo sua - Amoris laetitia, egli non riconosce e non riafferma più il valore cattolico dell'indissolubilità di tale mirabile sacramento, col quale Io stesso Mi sono degnato di elevare alla purezza e santità dell'Amor Divino il povero amore di due esseri umani - decaduti sì, ma da Me redenti -: l'uomo e la sua donna. Quei due che, consapevoli di ciò che vanno a fare, si presentano al Mio santo altare per congiungersi nel santo Matrimonio: il vincolo del quale non sono gli sposi stessi a stringere, bensì Io. Amen."

 

(pausa)

 

"Bergoglio ha fatto questo - ha di fatto dichiarato e affermato che il vero Mio Matrimonio non è più indissolubile - quando, nella Amoris laetitia - sciagurata e traditrice esortazione! - ha detto che in certi casi i divorziati civilmente risposati, pur vivendo more uxorio, possono riceverMi nella Mia Santissima Eucaristia.

Questo, Sabrina, è gravissimo."

 

(pausa)

 

"Vorrei tanto che, finalmente, i vescovi e i preti fedeli, ancora fedeli alla Mia santa e vera Dottrina Cattolica, levassero - finalmente! - le loro voci concordi nella Mia Verità, e questo per contrastare efficacemente i gravi errori del presente ed uccidere quella serpe malefica, che è la dittatura del relativismo e soggettivismo morale: quella serpe malefica che, adunque, sta, in questi tempi oscuri, annidata nel seno della Santa Chiesa - laddove i Miei cari figli cattolici dovrebbero suggere il latte puro della Mia immutabile Verità (riferimento alla Prima Lettera di Pietro 2,2) - mordendole il cuore. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Per ora, o Sabrina, va' in pace, ma sii fin d'ora consapevole del fatto che anche tu sarai perseguitata dalla falsa chiesa: poiché non è possibile che la Mia discepola abbia una sorte differente da quella di Me, Divino Maestro."

 

"Va' in pace!".

 

 

Locuzioni interiori ricevute il primo Venerdì del mese, 3 febbraio 2017, durante un'adorazione eucaristica comunitaria, in chiesa.

 

  

Comments