2010-06-01

Il Signore Gesù mi stava dettando un Messaggio quando, ad un certo momento, l’ha interrotto - per completarlo dopo avermi dettato i contenuti seguenti - dicendomi:

 

“Fermati. Amen …”

 

“LO VEDI CHE COSA SONO IN QUESTO MISERO PAESE LE COSIDDETTE SANTE QUARANTORE? UNA POVERTA’, UNA MISERIA, AMEN, NEL SENSO CHE ORA – QUI, STAMANI, AMEN – DOVREBBERO ESSERE MOLTE LE PERSONE PRESENTI AD ADORARMI, MA INVECE … PERCHE’ NON E’ COSI’? AMEN.”

 

“… PERCHE’ SI SONO INGRASSATI E RIMPINZATI ED HANNO - molti di loro fra quanti almeno ce l’hanno, amen - UNA FEDE CONCUPISCENTE, AMEN, e cioè UNA FALSA FEDE. AMEN.”

 

(pausa significativa)

 

“Ti ricordi, o eletta, per la memoria facoltativa del Mio grande Santo e Martire Biagio quante persone c’erano qui in chiesa?... amen.”

 

Gli ho risposto in modo affermativo.

 

“Ma egli – chiedo – è più grande di Me, Ostia Santissima e vostro VERO DIO?”

 

- No di certo! -

 

(pausa)

 

“E allora? Come rispondere a ciò? Perché è così?, voglio dire. Amen.”

 

“Essi cercano se stessi e NON ME. La loro – effimera e stolta, amen – gloria personale, amen, e NON LA MIA, vera ed eterna, amen.”
 

(pausa)

 

“Scrivi, amen. Anche molte, la maggior parte delle donne che lavorano in parrocchia, e gli stessi membri del Consiglio Pastorale Parrocchiale – ma non tutti, amen – perché lo fanno? NON PER ME. NON PER UN GRANDE AMORE A ME, GESU’ TUO E LORO, AMEN - LO STESSO: LO STESSO CHE E’ L’OSTIA CONSACRATA, AMEN; LO STESSO DIO ADORATO DALLA MIA CHIESA CATTOLICA. AMEN. LO STESSO CHE DISCENDE DAL CIELO E TI PARLA, o serva … amen.”

 

(pausa)

 

“Dunque, perché lo fanno? Per una forma di prestigio personale, per la loro propria – stolta, amen – gloria, amen, la quale si esprime mediante le lodi – spesso persino fasulle – di altri uomini e donne … di certo loro compaesani – nati qui, amen – poiché lo sai molto bene, serva: se tu non sei nato come loro in questo misero, ignorante paese – che Io Mi rifiuto di onorare col nome di città, amen, poiché questa è una fandonia ed una gloria del mondo, amen – tu, se non sei nato qui, per loro NON SEI NESSUNO: altro che Cristianesimo e VERA FEDE IN ME! SONO STRAPIENI DI SE STESSI. AMEN.”

 

(pausa significativa)

 

“Tendo loro la Mano, ma loro si voltano dall’altra parte, o serva Mia eletta … Amen. Oppure guardano te – certe donne, amen – con malizia e, soprattutto, malignità. Amen …”.

 

A questo punto, il Sacro Cuore di Gesù ha concluso l’altro Messaggio.

 

 

Locuzioni interiori ricevute il 1° Giugno 2010, durante un’adorazione per le Giornate Eucaristiche.

 

 

Comments