2014-02-07 Il cielo versa copiosissime lacrime

"AscoltaMi, o Sabrina. Io sono Cristo. Amen."

 

Nella prima parte dell'odierno Messaggio, Egli mi dà disposizioni a riguardo della modalità di scrittura nella quale desidera che i Suoi santi dettati siano pubblicati qui, sul Suo Sito prezioso. La modifica principale -  che sarà apportata a tutti i Messaggi - inerisce la grandezza dei caratteri di scrittura, che d'ora in avanti sarà la stessa per tutte le Sue sante parole.

 

Poi il Sacro Cuore di Gesù prosegue dicendo:

 

"Ora, Sabrina, un'altra cosa, che desidero tu scriva presto sul Mio Sito prezioso:

Figli cari, figlie amate, avete visto le piogge, davvero eccessive, dei giorni scorsi?

Ognuno ne dà una sua interpretazione, più o meno scientifica.

Ma Io, Creatore Sommo, oggi vi dico: ecco, figli - figli e figlie ingrati, immorali e disconoscenti di tante grazie concesse nei secoli dal Mio Eterno Padre alla vostra Italia prediletta - ecco, figli e figlie, anche il cielo versa copiosissime lacrime sul vostro agire così costantemente empio e scandaloso."

 

(pausa)

 

"E, per giunta, o figli: quanti fra voi - dinanzi a questo castigo, che non è ancora uno dei peggiori, in luogo di piegare le ginocchia, chiederMi perdono e pregare col cuore - ecco, quanti fra voi, in luogo di far questo, avete invece bestemmiato ancor più e imprecato, maledicendo il Cielo Santo."

 

(pausa significativa)

 

"No, figli: così non va bene.

E' necessario invece PREGARE, PREGARE, PREGARE.

Dovete DECIDERVI A RINUNCIARE AL MALE, LASCIARE FINALMENTE I VOSTRI ATTACCAMENTI - AFFETTIVI ED EFFETTIVI - AI GRAVI PECCATI, TORNARE PENTITI AL MIO CUORE MISERICORDIOSO E CONFESSARVI. AMEN."

 

"Per ora, Sabrina, puoi andare in pace. Io ti benedico. Va' dunque in pace!"

 

"Io sono Cristo, il Signore Dio tuo, il Buon Pastore Amore. Amen."

 

"Amen, Signore; amen".

 

 

Locuzioni interiori ricevute il 7 febbraio 2014, primo venerdì del mese, durante l'adorazione comunitaria al Santissimo Sacramento, in chiesa.

 

 

Comments