2016-04-01 Messaggi del Sacro Cuore di Gesù nel primo Venerdì di aprile

Poco prima dell'inizio della Santa Messa mattutina, all'improvviso odo nel mio cuore:

 

"Chiamo i preti, che sono nel peccato grave, a confessarsi, in questo Tempo di Pasqua. Amen".

 

***

 

Dopo il Divino Sacrificio, durante l'adorazione eucaristica comunitaria, il Sacro Cuore di Gesù mi comunica il seguente santo dettato:

 

"AscoltaMi, diletta, ascoltaMi."

 

(pausa)

 

"Diletta anima! Ora Io voglio parlare per i Miei diletti bambini.

Delle volte, o diletta anima, i genitori dei tempi presenti non sanno trasmettere ai loro figli l'inestimabile ricchezza della vera Fede in Me.

A loro suppliscono, non di rado, i nonni e, soprattutto, le nonne, le quali spesso sono, pur con i loro difetti e limiti, donne di preghiera. Amen."

 

(pausa)

 

"Cari figli! Figlie amate!

Voi che siete sposi in Me, un giorno al santo altare voi Mi avete promesso che avreste educato cristianamente i figli che Io vi avessi concesso in dono, sboccianti dal vostro amore, spirituale e fisico. Amen.

Ma poi, cari figli e figlie amate, come potete dare ciò che voi non avete; ciò - LA FEDE - che voi - anche da molto tempo, ahimè! - più non curate, non custodite, non fate crescere?

E così, delle volte, i vostri figli e figlie sono in sovrappeso nel corpo, mentre la loro piccola cara anima muore di fame e di sete.

Poveri bambini! che crescono come bestioline; che sembrano ormai più come cuccioli di animali inferiori che figli dell'uomo, essere nobile e razionale."

 

"Poveri bambini! che non sanno più nemmeno le principali preghiere; che, delle volte, non sanno neppure più fare il segno della Croce!"

 

(pausa significativa)

 

"Vi ringrazio - Io, Sacro Cuore Amore - care nonne, e voi, rari uomini pii, che vi impegnate, con sincerità e coerenza, affinché la vera Fede Cattolica sia trasmessa alle giovani generazioni.

Grande premio - di ineffabile, eterno Gaudio - è riservato ad ogni persona umana che non solamente crede in Me, ma Mi testimonia veracemente e si impegna affinché altre anime siano conquistate al Mio Santo, Divino Amore. Amen."

 

(pausa)

 

"Cari figli, figlie amate.

Io, Gesù vostro Buono e Pietosissimo, invito oggi - Primo Venerdì del mese pasquale in Mio onore - le nonne, i nonni, le mamme e i papà, le Mie care suore che operano con i bambini - ed anche con i bimbi più poveri - a far sì che da questi piccoli - a Me così tanto cari - si elevino preghiere semplici e sincere, in riparazione a Dio, Mio dolcissimo Padre, per il lezzo orrendo, che sale ognora dalla terra: lezzo orrendo, adunque, delle umane lussurie, violenze, oppressioni e gravi ingiustizie.

Figli cari tutti, vi invito a far sì che i Miei cari piccoli preghino Me - conforme la loro reale capacità - e la Santa e perfetta Regina della Pace; preghino, adunque, per la pace, per la pace, per la pace. Amen."

 

A questo punto si colloca una parte del Messaggio di carattere personale.

Poi il Divino Maestro conclude dicendo:

 

"Figli cari, figlie amate. NON TEMETE! Io sono risorto e sono Vivo per sempre! CORAGGIO, figli! Trovate la fortezza e la vera pace, di cui tanto avete bisogno in questi tempi difficili, nella preghiera sincera del cuore e nella santa assiduità ai Miei mirabili Sacramenti di Santissima Eucaristia e Confessione.

Non dimenticate, figli cari, che voi potete godere di questi eccelsi e Divini Doni grazie al Mio Sangue preziosissimo, tutto versato con tanto Fuoco d'Amore sulla Croce benedetta e gloriosa. Amen."

 

"Va' in pace!

Il Cristo Signore. Amen".

 

 

Locuzioni interiori ricevute il 1° aprile 2016, in chiesa.

 

 

Comments