2012-11-17 Messaggio del Signore ai veggenti di Medjugorje e a tutti i Suoi veri profeti nel mondo intero

“O diletta, Io sono Cristo Gesù. Scrivi. Amen.”

 

“Te lo avevo detto che ti avrei parlato dopo l’incontro di preghiera, che per altro Mi è stato gradito. Amen.”

 

(pausa)

 

“AscoltaMi, diletta. Questa notte ho da dirti qualcosa di molto importante … Io, Gesù, voglio parlarti dei veggenti di Medjugorje. Amen.”

 

(pausa)

 

“E’ vero che Mia Madre, che realmente appare loro, li rispetta e, com’è giusto, li lascia liberi – come Io faccio d’altronde con ogni essere umano e con qualsiasi cristiano, battezzato nel Mio Nome Santo, e del Padre e dello Spirito Mio e Suo, amen -; però, in questa notte Io, Io stesso, voglio loro rivolgere amorevolmente un Mio Messaggio – di Me, Sacro Cuore Amore – dicendo loro questo, amen: vi invito, figli – figli e figlie, amen – a vivere in una maggiore, più grande austerità – che non si compone ai Miei occhi santi e fulgidi solo di digiuni a pane e acqua, che pur Mi sono graditi se vissuti e attuati con il cuore, amen -. Infatti, la vocazione molto particolare che voi avete ricevuto in dono da Me, amen, anche se non vi obbliga certo ad una povertà di stampo religioso, vi chiama però senza alcuna ombra di dubbio a seguirMi, sì, sulla via di una giusta povertà ed equa condivisione dei vostri beni terreni. Amen. Vedere Mia Madre – e per alcuni di voi ancora spesso, amen, ciò accade – sia un richiamo forte a fuggire maggiormente le vanità e gli sciocchi onori mondani. Amen.”

 

“Comunque, Io vi benedico. Amen.”

 

“Stanotte, Sabrina, benedico solennemente tutti i Miei veri veggenti, che Io ho sparsi nel mondo intero, come pure tutte le Mie piccole e vere “voci”, che l’anima eletta e vittima di Maria Valtorta benedice dal Cielo. Amen. Sì, li benedico tutti, perché la vostra missione è difficile, o Sabrina, o figli e figlie, nel mondo intero, Miei profeti. Amen.”

 

“Per ora puoi andare in pace. Io ti benedico. Avrei altro da dirti a tal riguardo, ma non ora. Va’ in pace!

Io sono Cristo, il Signore tuo Dio.”

 

- Amen. -

 

“Va’ in pace!”

 

 

Locuzioni interiori ricevute il 17 novembre 2012, dopo l’incontro di preghiera, presso la sede dell’Associazione Riparazione Eucaristica Sacro Cuore.

 
 
Comments