2011-03-04 Il Signore Gesù desidera una Quaresima di amore vivo e di silenzio orante

All’esposizione del Santissimo Sacramento, il Signore Gesù mi esorta a scrivere e mi dice che la Sua cara Mamma non è abbastanza amata.

Poco dopo, sento nel mio cuore:

 

“O diletta, prendi e scrivi. Amen.”

 

Oggi è il giorno sacro in onore particolare del MIO SANTO DIVIN CUORE. Amen.”

 

“E ormai mancano così pochi giorni all’inizio della sacra e santa Mia Quaresima. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Ora, diletta cara,… ecco che voglio quest’oggi dirti un primo Messaggio per tutti i figlioli Miei amati, i cristiani, amen – fedeli ed infedeli, amen, amen -. Sì, voglio per prima cosa, oggi, alle porte della Santa Quaresima, CHIAMARE TUTTI I MIEI FIGLI E LE MIE FIGLIE CREDENTI IN DIO ALLA PREZIOSA ED IMPORTANTE CONVERSIONE DEL CUORE. AMEN.”

 

“Sì, figli cari, figlie Mie amate – e dolci al Mio Cuore, o voi donne che pregate assiduamente e di vero cuore, amen -; o voi tutti, Miei cari, cari figlioli Miei, la Santa Quaresima ormai prossima sia dunque – per prima cosa, amen – una  QUARESIMA DI AMORE VIVO. Amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Poi voglio rivolgere un Mio secondo Messaggio a tutti i Miei sacerdoti religiosi, e voglio dir loro stamani due cose; amen: - la prima: amate di più la Madonna, la Mia Madre cara, la Mia Mamma adorata (nota: ovviamente “adorata” in quanto molto amata, non nel senso teologico del termine), amen, perché Ella – ai Miei occhi divini fulgidi, amen – non è da voi – da certi di voi, amen – sufficientemente amata ed onorata, amen.”

 

“E per non dire poi del disprezzo – veramente orrendo, amen – che lucifero – il nemico numero uno delle vostre anime sacerdotali e religiose, amen – ha instillato verso di voi – in quanto peccatori e che state divenendo , sotto certi aspetti, peggio degli increduli, amen -, ecco, egli ha instillato in voi, impuri e superbi sacerdoti, persino il disprezzo verso questa Mia – e vostra, amen – Madre benedetta, amen, e verso il Suo prezioso Rosario, compendio prezioso dei sacri misteri della Mia vita santissima e gloriosa, amen: sì, perché LA VIA DELLA CROCE – LA MIA CROCE, AMEN – E’ LA VERA ED UNICA VIA PER LA GLORIA. AMEN.”

 

(pausa)

 

“E questo, Sabrina Mia, non Mi stancherò mai di ripetertelo al cuore tuo … amen.”

 

(pausa significativa)

 

“Ora, a voi, Miei sacerdoti e religiosi – a voi, che siete detti padri; ma quanto lo siete veramente?... -; ecco, quindi, la Mia seconda parola santa diretta in modo particolare a voi, unti amati e padri: Figli Miei! NELLA QUARESIMA  CERCATE IL SILENZIO COME PORTA PRIVILEGIATA DI ACCESSO A DIO – DIO MIO PADRE, AMEN – PER MEZZO MIO, DI ME, REDENTORE SUPREMO. AMEN.”

 

(pausa significativa)

 

“Per ora va’ in pace, o Sabrina eletta Mia, amen.”

 

“Ho finito e Io benedico, amen”.

 

 

Locuzioni interiori ricevute il 4 marzo 2011, primo venerdì del mese, durante un’adorazione eucaristica comunitaria.

 

  

Comments