Messaggi del Sacro Cuore di Gesù

Un richiamo più che dovuto


Faccio pacatamente presente ad una donna, che indossa una minigonna vertiginosa, 

che il suo abbigliamento non è rispettoso del luogo sacro.

Poco dopo, odo nel mio cuore:

 

"Sabrina, hai fatto bene ad intervenire."

 

"Come osano presentarsi al Mio Santo Cospetto con tale scandaloso abbigliamento?!"

 

"Va' in pace. Amen".

 

Locuzioni interiori ricevute il 19 gennaio 2019, in chiesa.


 

 

 

Il Sacro Cuore si rivolge, con ineffabile Amore, alle persone sofferenti


- DIVINA ESORTAZIONE AI MEDICI, AGLI INFERMIERI E AL PERSONALE SANITARIO -



Dopo un breve contenuto di carattere privato, odo nel mio cuore:

 

"Io, Sabrina, ho grande Misericordia verso tutti i sofferenti: Io, l'Uomo dei dolori, che ben conosce il patire (Isaia 53,3).

Compatisco volentieri, con Divina Tenerezza, le loro manchevolezze e i difetti loro, perché so - come Dio e in quanto vero Uomo - com'è fragile la vostra natura."

 

"In questo vespro, quindi, Io desidero che, con questo Celeste Messaggio, tu, Mia amabile segretaria, rechi l'annuncio, gioioso e dolce, della Mia Divina Pietà, ai malati e agli infermi."

 

(pausa)

 

"Cari ammalati!

Cari e amati sofferenti!

Io, vostro Gesù Buono, con la croce della malattia e della sofferenza vi chiamo ad esserMi più vicini: perché voglio stringervi, in modo del tutto particolare, sul Mio Cuore Sacratissimo, e donarvi una grande gloria, Lassù, nel Paradiso."

 

(pausa significativa)

 

"Miei cari ammalati, e voi, o anziani che siete rimasti soli nelle case ...: voi - ricordatelo, o figli amati! - voi non siete soli, perché Io, vostro Dio e Salvatore, sono sceso dal Cielo in terra per abitare con voi (Giovanni 1,14): per dimorare nelle vostre case, e negli ospedali - mediante la Grazia e la vita di preghiera -, e, soprattutto, per essere una cosa sola con voi, come dolce Sposo, vivendo nei vostri cuori in Grazia di Dio."

 

(pausa)

 

"Figlioli amati, figlie carissime, o voi che soffrite, nell'anima e nel corpo; o voi, che sentite ormai il peso degli anni, e più acuta la fatica del vivere: ascoltate, con il cuore oltre che con la mente, le Mie Santissime Parole - quelle che pronunciai nella pienezza dei tempi (Galati 4,4), le stesse che ripeto, con tanto Divino Amore, a voi oggi: sì, in questo oggi della salvezza -: Venite a Me, voi tutti, che siete stanchi e oppressi - affaticati da tante cose - e Io, Gesù vostro Buono, vi ristorerò (Matteo 11,28-29). Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Miei diletti ammalati, nel mondo intero Io ho i Miei spirituali parafulmini: le anime vittime e i santi sacerdoti.

Nel mondo intero, giorno e notte, si commettono così tanti peccati!

Essi feriscono dolorosamente il Mio Sacro, Purissimo Cuore.

Voi, o Miei cari, avete al presente, nelle vostre mani e più nel vostro cuore, il prezioso talento (Matteo 25,14-30) della sofferenza.

Vi prego Io, vostro Gesù Buono: non sprecatelo! Non sciupatelo!

Tutti soffrono in questo triste esilio, o figlioli cari: anche l'ateo e il non credente, e colui che Mi bestemmia a motivo di una sorte dolorosa a lui toccata. Ma altra cosa è soffrire da empi e ben altro è patire da giusti e da santi.

Figli amatissimi, Miei sofferenti, non maledite stoltamente il destino - con voi, così voi uomini pensate, avaro di gioie umane -; piuttosto alzate i vostri occhi, gli occhi del cuore vostro, e mirate Me, l'Innocente, il Crocifisso vostro Signore, Gesù Cristo.

Imparate da Me, che sono mansueto ed umile (Matteo 11,29), ad offrire, con amore e con tanta filiale fiducia, le vostre croci a Dio, il dolce Padre del Cielo."

 

"Figlioli amati, se una croce non serve, Iddio non la manda affatto.

Iddio, non dimenticatelo mai, è vostro Padre, e non un tiranno o un rivale o un crudele usurpatore della vostra umana libertà: come il demonio nemico vorrebbe farvi credere con perfido inganno (Genesi 3,1-7)."

 

(pausa)

 

"Figli amatissimi, figliole Mie amate: ABBANDONATEVI CON UMILE AMORE SUL MIO CUORE SACRATISSIMO E TROVERETE LA PACE. AMEN."

 

(pausa significativa)

 

"Una parola, per concludere, rivolgo stasera a tutti coloro - medici, infermieri, personale sanitario - che a vario titolo si occupano degli ammalati: uomini e donne, creature Mie - sì, create a Mia immagine e somiglianza (Genesi 1,27) - siate caritatevoli, umili, competenti; persone di viva e profonda, sincera umanità con ogni malato, sempre ricordando che nel sofferente è un vostro fratello, una vostra sorella in umanità; e, per coloro tra voi che credono, nella persona malata Mi nascondo Io, Cristo Signore (Matteo 25,31-46). Amen."

 

(pausa)

 

"Per ora, o Sabrina, tu puoi andare in pace; e grazie di avere scritto, ancora una volta, per Me. Amen".

 

Locuzioni interiori ricevute il 15 gennaio 2019, durante l'adorazione al Santissimo Sacramento, in chiesa.



 

Voce di uno che grida nel deserto


Durante la Santa Messa mattutina, odo nel mio cuore:

 

"Sabrina, Io sono Cristo."

 

(pausa)

 

"Oggi, in questo tempo difficile e travagliato, sei tu la voce che grida nel deserto (Luca 3,4-6)."

 

"Continuino pure i cani e i porci ad essere tali (Matteo 7,6 e Apocalisse 22,11) - perché - che dolore al Mio Cuore Sacratissimo! - i loro cuori si sono induriti (Matteo 13,14-15) -, ma le persone di buona volontà ti ascoltino, per il vero bene, presente ed eterno, delle loro anime."

 

"Va' in pace, Sabrina. Io ti benedico".

 

Locuzioni interiori ricevute il 14 gennaio 2019, in chiesa.


 

 


LE ERESIE - GRAVI E DEVASTANTI - DELL'ERETICO BERGOGLIO

POTRANNO ESSERE COMPLETAMENTE DISTRUTTE E ANNIENTATE


- IMPORTANTE MESSAGGIO DEL SIGNORE GESU' AI SACERDOTI CATTOLICI -


 

Durante l'omelia tenuta dal sacerdote, nel corso della Santa Messa mattutina, odo nel mio cuore:

 

"Io sono Cristo."

 

(pausa)

 

"Cari sacerdoti - Miei amati - non siate così timorosi!

Ricordate: se si leva la voce di uno di voi, e poi due, e poi tre, dieci, cento ... ecco, Io che sono la Somma e Suprema Verità, ve lo dico: le eresie - gravi e devastanti - dell'eretico Bergoglio potranno essere completamente distrutte e annientate. Amen."

 

"Difatti la forza del demonio e di coloro che gli appartengono è una falsa forza; e la Luce della Mia Verità è invincibile ed eterna."

 

(pausa)

 

"Sabrina, va' in pace. Amen".

 

Locuzioni interiori ricevute Domenica 13 gennaio 2019, Festa del Battesimo del Signore, in un santuario.


 2019.01.13 The serious and devastating heresies (professed by) Bergoglio, the eretic,




Il santo ordine stabilito da Dio

 

- MESSAGGIO DELL'ANGELO CUSTODE -

 

Durante la Comunione Eucaristica, mentre prego Dio per la conversione di coloro che ricevono in stato di peccato mortale questo Santissimo Sacramento, all'improvviso odo nella mia anima una voce tersa e cristallina, molto soave:

 

"Non bisogna volere cose contrarie al santo ordine stabilito da Dio (Salmo 98,4)."

 

"Io sono il tuo Angelo Custode".

 

Locuzioni interiori ricevute Domenica 13 gennaio 2019, Festa del Battesimo del Signore Gesù, in un santuario.




Dio non si irride!

CIASCUNO RACCOGLIERA' QUELLO CHE AVRA' SEMINATO.

 

(Galati 6,7)

 

 

Durante la Santa Messa vespertina, odo nel mio cuore: e la Voce del Signore è particolarmente chiara, autorevole e ferma:

 

"Sabrina, ascoltaMi. Io sono Cristo."

 

(pausa)

 

"... Tuttavia se quell'uomo, che fischia, e gli altri vostri vicini, e la proprietaria non la smettono di trattarvi peggio di carta straccia, ecco: sappi che Io li maledirò (Marco 11,12-14 e Matteo 25,41).

E il male grave che tutti loro vi hanno fatto ricadrà sui loro figli (Esodo 20,5)."

 

"Va' in pace."

 

***

 

"Sabrina, ancora non ho finito.

Io sono Cristo.

Sono colmo della Mia Santa Ira, dopo oltre un anno di torture morali che subite là ove abitate."

 

"Sono qui, adesso, Io, Somma Verità, per rispondere alle femmine pettegole e morbose del paese ove tu risiedi attualmente.

Esse, infatti, vogliono sapere con quanti uomini tu intrattieni relazioni sessuali."

 

"Ecco, Silvia, a te e alla tua socia in perfidia e malizia, Io, Cristo Signore, oggi pubblicamente rispondo: da quasi diciannove anni, e cioè dal giorno del suo Matrimonio - in chiesa - con Angelo, la Mia diletta Sabrina ha conosciuto - nel senso biblico del termine - soltanto lui."

 

(pausa significativa)

 

"Ho finito."

 

"Sabrina, va' in pace. Amen".

 

Locuzioni interiori ricevute sabato 12 gennaio 2019, nel corso della Santa Messa nella Festa del Battesimo del Signore, in chiesa.




Il coraggio della Verità, per amore di Cristo e della Chiesa

 

- AI VESCOVI E AI SACERDOTI DELLA CHIESA CATTOLICA -


Durante il prefazio della Santa Messa mattutina, odo nel mio cuore:

 

"Oggi, Sabrina, è la Festa della Luce. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"E dunque: Io voglio dire ai Miei Vescovi e ai Miei sacerdoti: Coraggio! Non è più il tempo di tacere.

Prendete chiara e ferma, pubblica posizione contro le palesi e gravi eresie di Jorge Mario Bergoglio."

 

"Va' in pace".

 

Il santo dettato termina poco prima della Sacra Consacrazione.


Locuzioni interiori ricevute Domenica 6 gennaio 2019, solennità dell'Epifania del Signore, in un santuario.


https://gloria.tv/video/K82VEeKnWKc71aBN7Wb4BDcNC





Adora il Bambino Gesù come il Signore crocifisso



I Messaggi del Sacro Cuore

 

Questi Messaggi sono un segno dell'Amore particolare

che porto a te e agli altri Miei figli nel tempo presente.

 

Figlia Mia,

questi Messaggi non sono un trattato di teologia o di mariologia; 

sono semplicemente un dialogo amoroso con te

e non seguono, pertanto,un ordine secondo la logica umana,

bensì secondo la Mia Divina Sapienza.

 

Gesù a Sabrina


( https://www.gloria.tv/video/gZnwoLTxWzdZ2x6YfosQt8QB6 )


 


"METTI QUESTO MIO DIVINO APPELLO ALL'INIZIO DEL MIO SITO PREZIOSO":   01 - Il Divino Appello

 

2010-04-20 Gesù avverte le anime in stato di peccato grave a non ricevere la Santa Comunione eucaristica

 

2009-02-01 Il Cuore Sacratissimo di Gesù si rivolge alle donne che hanno abortito

 

Messages from the Sacred Heart of Jesus

 


***

07 - Prima testimonianza pubblica di Sabrina sui "Messaggi del Sacro Cuore di Gesù"


2010-12-12 Prima testimonianza pubblica di Sabrina a riguardo dei "Messaggi del Sacro Cuore": audio


***

http://www.messaggidelsacrocuore.it/Home/necessari-chiarimenti-in-seguito-ad-alcuni-articoli-infamanti


 http://www.messaggidelsacrocuore.it/Home/11---importante-precisazione-a-seguito-di-un-altro-articolo-diffamatorio



Il Sacro Cuore afferma: "Non seguite don Minutella!"

 

Subito dopo il termine della Santa Messa mattutina, odo nel mio cuore:

 

"Sabrina, ascoltaMi. Io sono Cristo. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Mi rivolgo alle anime che Io molto amo, perché ho compassione di loro, vedendole cadute in un grande e rovinoso inganno.

Voglio dire loro: non seguite don Minutella!"

 

"Non seguite gli insegnamenti di don Alessandro, perché egli è ingannato e inganna gli altri: mischiando verità e menzogne - come fa il demonio - inganna le anime meno preparate in cultura religiosa e teologica."

 

(pausa)

 

"Sì, Sabrina: è, egli stesso, ingannato e inganna le anime: Miei cari, non seguitelo!"

 

(pausa)

 

"Va' in pace".

 

Locuzioni interiori ricevute il 10 dicembre 2018, memoria della Beata Vergine Maria di Loreto, in chiesa.



 

***

 

 

Associazione Riparazione Eucaristica Sacro Cuore: www.assriparazioneucaristica.org

10-12-2018: Una importante e necessaria precisazione

di Angelo Corbetta


Confutazione delle eresie del card. Walter Kasper

Scritto di Sabrina




Don Alessandro Minutella: nuovo papa della Chiesa Cattolica?

Lettera aperta al reverendo don Minutella.



***

Messaggio del Divino Sposo alle monache claustrali


Durante la Santa Messa mattutina, mentre il sacerdote parla della crocifissione dei Santi Pietro e Andrea, odo nel mio cuore:


"Sabrina, scrivi.

Io sono Cristo."

 

(pausa significativa)

 

"Una cosa desidero oggi dire alle Mie spose consacrate, le monache di clausura: Mie dilette colombe, voi avete donato a Me, Gesù Cristo - vero Dio e vero Uomo - la fedeltà indivisa del vostro cuore.

In questi tempi - come molte tra voi hanno capito, leggendo i segni dei tempi - la barca di Pietro - la Chiesa, la Mia Chiesa - attraversa una furiosa e devastante tempesta."

 

"Non lasciatevi adunque travolgere!"

 

"Non accogliete le indicazioni di papa Francesco a riguardo della gestione della vita consacrata e claustrale, là dove esse vi portano fuori, vi portano lontane dal carisma dei vostri rispettivi Santi fondatori. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Mie care spose!, vi abbraccio con tenero Amore."

 

"Sabrina, va' in pace!".

 

Locuzioni interiori ricevute venerdì 30 novembre 2018, Festa di Sant'Andrea Apostolo, in chiesa.




Gesù a Mons. Delpini e ai Vescovi ausiliari della Diocesi di Milano: profanazione della Cattedrale


Subito dopo il termine della Santa Messa mattutina, odo nel mio cuore:

 

"Dunque, Sabrina: ci sono due dei?

Uno "misericordioso, che perdona", e l'altro "giusto, che condanna".

Non ha detto così il sacerdote, poco fa?"

 

- Sì, Signore. -

 

"Allora, cari cristiani, dovete scegliere: quale dio volete?

Il dio giusto o il dio misericordioso?..."

 

(pausa)

 

Nota di Sabrina: tengo a precisare che il tono della Sua Voce, mentre mi dettava le frasi qui sopra riportate, era finemente e sottilmente ironico, come avviene molto di rado; tant'è che, con sincerità vi dico, benevolmente mi veniva un po' da ridere.

Senonché, data la gravità del rovinoso sconquasso che sta avvenendo nella Chiesa Cattolica - soprattutto dalla pubblicazione di Amoris laetitia in poi - c'è invece di che piangere, e a calde lacrime.

Non stanchiamoci mai, cari fratelli e sorelle, di implorare il Divino Soccorso, poiché solo il Signore può porre rimedio a mali tanto grandi ed estesi.

 

"Cara Sabrina, i Miei sacerdoti - grazie al Mio Santo Spirito non tutti, ma comunque molti - sono talmente asserviti al nuovo corso bergogliano da divenire acritici. Sono vili al punto da rendersi ridicoli.

E sì che chi Mi segue veramente diviene - nel Mio Santo Spirito - più uomo, vero uomo.

Ecco perché questi preti non lo divengono: perché essi non Mi seguono con tutto il cuore. Amen."

 

"Sabrina. Mi hanno voltato le spalle per fare le loro immonde orge.

Purtroppo questa è la pura verità."

 

(pausa significativa)

 

"E, a proposito del concerto di Giorgia in Duomo ( https://www.chiesadimilano.it/news/milano-lombardia/concerto-di-beneficenza-in-duomo-243129.html ), dico espressamente a Mio figlio Mario, nonché a tutti coloro che, come vescovi, stanno ai vertici della Chiesa Ambrosiana, che Io - il Signore - non ho gradito tale profanazione nella Mia santa casa. Amen."

 

"Va' in pace!".

 

Locuzioni interiori ricevute il 27 novembre 2018, memoria della Beata Vergine Maria della Medaglia Miracolosa, in chiesa.

 


2008 - Messaggi del Sacro Cuore per i sacerdoti cattolici


2018-10-01 Ai sacerdoti che sono nell'abisso del peccato mortale




Il Padre nostro secondo il Cuore di Cristo


Il seguente Messaggio mi è stato donato in un santuario mariano.

Nel corso della Santa Messa mattutina, e precisamente durante l'omelia del sacerdote, odo nel mio cuore:

 

"Sabrina, ascoltaMi. Io sono Cristo. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"AscoltaMi.

 

A questo punto, con Voce di dolce Fratello e vero Amico, il Signore prosegue dicendo:

 

- E non ci indurre in tentazione - : va bene.

 - E non abbandonarci alla tentazione - : con riferimento al Santo padre, Ambrogio di Milano *, va pure bene.

Si può dire, adunque, da parte dei Miei fedeli, e senza il timore di dispiacerMi.

 

***

 

Tuttavia, figli amati, siate guardinghi e prudenti, per non accogliere MAI derive eretiche, che si volgono, con malizia, verso il protestantesimo e il luteranesimo. Amen."

 

(pausa significativa)

 

Nota bene quanto segue:

 

"Inoltre, o Mia diletta, colgo l'occasione di questo santo dettato, a te donato durante il Mio Sacrificio Divino festivo, per dirti - a te e ai figli della Chiesa - una cosa che Mi sta molto a cuore: a proposito di migliore traduzione del Padre nostro (Matteo 6,9-13 e Luca 11,2-4), ci sarebbe, da parte della Mia santa Chiesa in terra, da intervenire sulla petizione: "dacci oggi il nostro pane quotidiano", in quanto l'attuale traduzione in lingua italiana non mette sufficientemente in luce la richiesta del Pane soprannaturale **, che Io sono: soprattutto per voi, che siete viatori in terra, nell'Ostia Consacrata. Amen."

 

(pausa)

 

"Per ora tu, o diletta e cara anima, puoi andare in pace. Amen".

 

Locuzioni interiori ricevute il 25 novembre 2018, solennità di Cristo Re (Rito Romano) e seconda Domenica dell'Avvento Ambrosiano.

 

 

RIFERIMENTI

 

* Il Signore che ha cancellato il vostro peccato e perdonato i vostri errori, è pronto a proteggervi ed anche a custodirvi contro le insidie del demonio affinché non siate sorpresi dalle sue astuzie e non cadiate nel peccato.

Chi ha fiducia in Dio non teme il demonio. “Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?” (Rom. 8, 31) afferma l’Apostolo.

 

(Sant'Ambrogio, Vescovo e dottore della Chiesa - De Sacramentis)


 

** 2837 « Quotidiano ». Questa parola, "épiousios", non è usata in nessun altro passo del Nuovo Testamento. Intesa nel suo significato temporale, è una ripresa pedagogica di « oggi », 110 per confermarci in una fiducia « senza riserve ». Intesa in senso qualitativo, significa il necessario per la vita e, in senso più ampio, ogni bene sufficiente per il sostentamento. 111

Presa alla lettera (épiousios: « sovra-sostanziale »), la parola indica direttamente il Pane di vita, il Corpo di Cristo, « farmaco d'immortalità » 112 senza il quale non abbiamo in noi la vita. 113

Infine, legato al precedente, è evidente il senso celeste: « questo giorno » è il giorno del Signore, il giorno del Banchetto del Regno, anticipato nell'Eucaristia, che è già pregustazione del Regno che viene. Per questo è bene che la liturgia eucaristica sia celebrata « ogni giorno ».

« L'Eucaristia è il nostro pane quotidiano [...]. La virtù propria di questo nutrimento è quella di produrre l'unità, affinché, resi corpo di Cristo, divenuti sue membra, siamo ciò che riceviamo [...], ma anche le letture che ascoltate ogni giorno in chiesa sono pane quotidiano, e l'ascoltare e recitare inni è pane quotidiano. Questi sono i sostegni necessari al nostro pellegrinaggio terreno ». 114

Il Padre del cielo ci esorta a chiedere come figli del cielo il Pane del cielo. 115 Cristo « stesso è il pane che, seminato nella Vergine, lievitato nella carne, impastato nella passione, cotto nel forno del sepolcro, conservato nella chiesa, portato sugli altari, somministra ogni giorno ai fedeli un alimento celeste ». 116

(Catechismo della Chiesa Cattolica: http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p4s2a3_it.htm ) 



Le Comunioni sacrileghe


Durante la Santa Comunione, odo nel mio cuore:

 

"Diletta, molti di quelli che Mi ricevono, non possono farlo, perché sono in stato di peccato grave."

 

"Va' in pace".

 

Locuzioni interiori ricevute sabato 24 novembre 2018, durante la Santa Messa festiva e vigiliare, in chiesa.




Il Divino Pastore richiama a Sé, con ardente Amore, il sacerdote don Alessandro Maria Minutella


Sono da poco giunta in chiesa, quando odo nel mio cuore:

 

"Sabrina, lascia che Io, Cristo, istruisca l'anima tua nel silenzio. Amen."

 

(pausa significativa)

 

"Questa sera - sì, in questo vespro benedetto -, Io discendo a te dal Cielo come il Buon Pastore (Giovanni 10,1-18)."

 

(pausa)

 

"Come Buon Pastore, Io vado alla ricerca della Mia cara pecorella smarrita (Luca 15,4-7).

Sono molto addolorato per quanto è occorso al Mio sacerdote Alessandro Maria. ( http://www.diocesipa.it/site/notifica-del-decreto-di-scomunica-a-don-alessandro-m-minutella/ )

Tuttavia egli, dichiarando invalide e false le Sante Messe celebrate "in unione con il nostro papa Francesco", ha fatto un'affermazione gravissima, che ha portato, e sta portando tuttora, molte anime a trasgredire di fatto la Legge Mia Divina; in special modo, il Terzo Comandamento."

 

(pausa significativa)

 

"Questa attuale situazione, che si è configurata da quando gli è stata notificata la scomunica, prelude a cose e a fatti molto gravi, se egli non ritratterà presto quelle sue affermazioni gravemente erronee. Amen."

 

(pausa)

 

"Pertanto, nell'eccesso della Misericordia del Mio Sacro e Divin Cuore, Io, in questo vespro benedetto, a lui Mi rivolgo, e desidero dirgli: Alessandro Maria, torna alla via della saggezza. Torna presto, figlio Mio, nell'Arca sicura e certa della Mia Verità.

Il Mio Cuore, sommamente Amante, ti attende per riabbracciarti nel tenero e Divino Amplesso della Mia Santa Misericordia."

 

(pausa significativa)

 

"Per ora, Mia diletta, non ho altro da dirti.

Va' in pace".

 

Locuzioni interiori ricevute giovedì 15 novembre 2018.


2018-11-15 The Divine Shepherd, with ardent Love, summons the priest don Alessandro Maria Minutella



SANTI DETTATI DEL SACRO CUORE:






I Comandamenti di Dio sono immutabili.

 

- Ai ministri di Cristo Signore: "Non siate vili. Abbiate il coraggio della Verità!" -


Poco dopo che, per l'ennesima volta in tempi recenti, il sacerdote - durante la Santa Messa, e precisamente prima dell'atto penitenziale - ha esortato i presenti ad avere fiducia in papa Francesco (!?), odo nel mio cuore:

 

"No, Sabrina. Né tu, né gli altri Miei figli, che vogliono essere Miei veri discepoli, dovete dare fiducia a colui - quell'impostore e quel menzognero, e nemico della Mia Verità - che occupa al presente il soglio di Pietro: Francesco."

 

(pausa significativa)

 

"Piuttosto, ricordate sempre, o figli amati, che i giusti e rettissimi COMANDAMENTI DI DIO non mutano col trascorrere del tempo e nel susseguirsi delle epoche umane."

 

(pausa)

 

"Io, il Signore, sono IL SANTO, e L'IMMUTABILE, da sempre e per sempre. Amen. (Malachia 3,6)"

 

(pausa significativa)

 

"Qui in San Vittore, come in molte altre chiese d'Italia, una parte non esigua dei Miei ministri si è rammollita: sono diventati pavidi e troppo timidi, e così asservono se stessi, senza troppi scrupoli, alle falsità del bergoglismo e del neo-modernismo."

 

(pausa)

 

"Va' in pace".


Locuzioni interiori ricevute il 10 novembre 2018 - memoria liturgica di San Leone magno, papa - in chiesa.



Come ai tempi delle catacombe

 

Durante l'omelia della Santa Messa mattutina, mentre il sacerdote parla del periodo in cui i cristiani uscirono dalle catacombe e poterono esprimere pubblicamente la propria Fede nel Signore Gesù Cristo, odo nel mio cuore:

 

"Sabrina, ascoltaMi. Io sono il Cristo."

 

(pausa significativa)

 

"In verità, in verità, Io ti dico: tra non molto, i veri cristiani torneranno ad essere come ai tempi delle catacombe."

 

(pausa)

 

"Va' in pace!".

 

Locuzioni interiori ricevute venerdì 9 novembre 2018, festa della Dedicazione della Basilica Lateranense, in chiesa.

 

 









https://gloria.tv/video/hyKRfBkZzWMp2KsyA1vbE1ra4


 



 


Gentili lettrici e lettori, attualmente nulla vieta che questi "Messaggi del Sacro Cuore di Gesù" possano essere da voi diffusi a titolo gratuito (senza fini di lucro), citando però sempre la fonte da cui sono stati tratti: www.messaggidelsacrocuore.it 

 

Inoltre, precisiamo che non ci riteniamo responsabili per eventuali manomissioni del testo o di una frammentazione indebita e controproducente dello stesso.

 

Vista poi l’attuale imperfezione delle traduzioni automatiche, e considerato quanto sia importante che le sante parole di Nostro Signore e della Vergine Santissima siano accostate con precisione - esattamente come sono state pronunciate - noi garantiamo al presente solo la versione originale - italiana - leggibile in questo Sito.